Ciarapica scende in campo per Civitanova: Tosoni, Grandinetti e Profili convocati per collaborare

CALCIO – Il primo cittadino ha preso in mano la situazione. Atteso a breve un incontro tra i protagonisti

di Enrico Costantini

Polisportivo inutilizzabile fino a Ferragosto per i lavori di ordinaria amministrazione che si svolgono ogni anno tra una stagione e l’altra. Ne parlavamo proprio ieri (leggi l’articolo) e c’è da dare atto all’associazione Anthropos che gestisce l’impianto per come è stato curato. Infatti, visto da fuori, appare perfetto anche se oramai ha la sua età e quindi sarebbe il caso che l’amministrazione iniziasse a pensare di metterci mano. Nei giorni scorsi è stato fatto un sopralluogo da parte dei tecnici del Comune (della società che gestisce la manutenzione) ed è emerso che sono necessarie nuove panchine perché quelle esistenti sono obsolete. Da Palazzo Sforza ci dicono che le panchine e le reti delle porte sono state ordinate e che probabilmente dovranno subire un restyling anche gli spogliatoi. Intanto, consultando il tabulato degli svincoli, abbiamo appreso che Galdenzi, Ferrari, Escobar e Franco risultano svincolati. Di Franco alla Maceratese è cosa nota, ma degli altri è stata una sorpresa perché qualche mese fa ci era stato detto che erano di proprietà della società adriatica. Di conseguenza sono arrivate le rassicurazioni da parte della società e quinti, tutti tranne Franco, la prossima stagione vestiranno rossoblu. Sempre da Palazzo Sforza trapela che il Sindaco Fabrizio Ciarapica, come da buon padre di famiglia, abbia preso in mano la situazione che si è sviluppata dopo la concessione dello stadio anche alla Sangiustese e che abbia convocato i responsabili delle due società a salire quanto prima le scale di Palazzo Sforza per un confronto franco e chiarificatore, affinché ci sia collaborazione e possibili sviluppi nel futuro, in modo tale che ne tragga giovamento la città e il calcio. In fondo, come già scritto e riscritto nei giorni scorsi, le tre anime Profili, Tosoni e Grandinetti sono imprenditori di successo che amano questo sport. È auspicio di tutti che il Sindaco riesca a metterli d’accordo, in modo tale che il primo passo di avvicinamento voluto da questa amministrazione, non resti vano costruendo le basi per fare ritornare Civitanova nel calcio che conta. Nel caso in cui invece continueranno solo a curare il proprio orticello, non andranno troppo lontano. Invece, come hanno avuto grande successo da imprenditori, se vorranno averlo anche nel calcio che conta debbono pensare in grande. Intanto la prossima stagione ognuno la giocherà per conto proprio, poi chi vivrà vedrà.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS