“Ciao Giacomo”, Morgan rende omaggio a Gaber e Leopardi per le vie di Recanati – VIDEO

Morgan a Recanati

Come un menestrello l’artista suona e canta “Benvenuto il luogo dove”

“Benvenuto il luogo dove forse per caso o forse per fortuna, sembra che muoia e poi non muore mai nemmeno la laguna, un luogo pieno di dialetti strani di sentimenti quasi sconosciuti, dove i poeti sono nati tutti a Recanati”.

Con il suo ukulele, Marco Castoldi, in arte Morgan, passeggia quasi come se fosse un menestrello tra le vie di Recanati rendendo omaggio, in un’appassionata forma d’alchimia, a due autentici poeti italiani: Gaber e Leopardi. Lo fa sulle note della bellissima “Benvenuto il luogo dove” di Giorgio Gaber, accomunando due nomi legati da una stessa iniziale: “Morgan matto e disperatissimo porta il signor G dal sommo G“. L’accostamento tra Gaber e Leopardi non è casuale. Nel brano del cantautore, come si legge, il riferimento al poeta è esplicito.

Come si vede nel suo video postato sui social, Morgan ci accompagna fino a Casa Leopardi. Qui varca la soglia della casa-museo e, trovandosi in una sorta di paese delle meraviglie, prima di congedarsi scrive sul registro, come qualsiasi altri turista, semplicemente “Ciao Giacomo”.

Morgan matto e disperatissimo porta il signor G dal sommo G

Opublikowany przez Morgana Czwartek, 9 lipca 2020

 

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia