Ciampelli: “Partita girata sull’episodio”, Napolano: “Tutto questo non è un caso”

SERIE D – Le parole del tecnico e del capitano orange

“Questa è una vittoria costruita mercoledì, prova infrasettimanale che abbiamo superato con maturità. Sapevamo che quella partita ci avrebbe dato la spinta per oggi e così è stato”. Un felice Davide Ciampelli analizza con solita passione la vittoria del suo Porto D’Ascoli contro il Fano, nel match che ha sancito il primo posto attuale nel Girone F di Serie D per gli orange.

“Il Fano ci ha fatto correre tantissimo e faticare, la vittoria rispecchia le caratteristiche di tutto l’ambiente. Staff tecnico e medico hanno portato tutti i giocatori in campo mercoledì ad essere presenti oggi contro un’avversario durissimo dal punto di vista tecnico e fisico. La partita è girata sull’episodio, c’è poco da dire. Abbiamo sofferto quando cera da soffrire ma non c’era al sensazione di avere la partita in mano. Dopo l’espulsione abbiamo avuto la pazienza di capire quando colpire. Primo posto? Vuol dire ricordarsi da dove siamo partiti. Due anni fa con il covid, campionato fermo, ad allenarci lo stesso alle 19 per stare bene, volerci bene, stare insieme. Tutto l’oggi parte da quel ieri. E se in ogni seduta, ogni partita, ogni momento lo ricondurremo a quello, pensandoci fortemente, allora potremmo far durare più possibile questa sensazione di felicità che abbiamo ora”.

Raggiante per il ritorno in campo anche Giordano Napolano. Il capitano, dopo l’infortunio, torna a calcare il Riviera: “Sensazioni molto positive, un po’ di pazienza per me personalmente che manca solo la condizione fisica da migliorare. Siamo contenti per la vittoria, ora bisogna continuare a spingere forte nel lavoro per toglierci tante soddisfazioni. Dietro a questo primo posto c’è tanto lavoro, se è successo non è un caso ma tutto meritato. La squadra ha la sua solidità e credo appunto che sia frutto del lavoro. Noi siamo difficili da battere, ormai è lampante. Viviamo con serenità ed orgoglio questo momento ma senza pensare troppo”

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Ultime dalla provincia