Chiusi due bar ritrovo di pregiudicati e un albergo al centro dello spaccio di droga

Controlli a Falconara Marittima

A seguito dei controlli avvenuti presso le attività commerciali di Falconara Marittima, il Questore Capocasa ha emesso tre provvedimenti amministrativi sospendendo ogni tipo di licenza o autorizzazione, che hanno prodotto la momentanea chiusura di tre esercizi pubblici, uno dei quali è stata colpita per ben due volte dal provvedimento ablativo.

Si è trattato di due centralissimi bar nei dintorni di piazza Mazzini, le cui attività si erano contraddistinte per essere ritrovo abituale di persone pregiudicate e moleste, anche di seguito ad esposti presentati dai cittadini residenti in zona. In un caso si era verificata proprio dinanzi al bar anche una violenta aggressione tra due soggetti, (uno dei quali totalmente ubriaco); uno dei due era stato accoltellato. In un’altra occasione, sempre nel corso di una pubblica manifestazione una persona visibilmente ubriaca aveva creato panico tra i partecipanti. Successivi accertamenti avevano permesso di verificare come il titolare del locale avesse somministrato alcol nonostante l’uomo fosse già molto ubriaco.

In molteplici occasioni erano stati inoltre controllati clienti gravati da numerosi pregiudizi di polizia e precedenti penali per reati contro la persona, il patrimonio, reati contro il codice della strada e stupefacenti.

Nell’ultimo caso è stato invece chiuso, su proposta della Tenenza dei Carabinieri di Falconara, per 15 giorni un albergo, nel centro di Falconara, che era divenuto luogo di spaccio di stupefacenti e che era frequentato da tossicodipendenti che consumavano droghe anche all’interno della struttura. I controlli hanno fatto inoltre emergere che gli ospiti della struttura ricettiva non erano registrati al portale “alloggiati” e per questo motivo il titolare della struttura era stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per la violazione dell’art. 109 TULPS.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS