Chiesanuova crea e sciupa, punto d’oro Jesina

ECCELLENZA – Sul neutro di Villa San Filippo termina 1 a 1. Nella ripresa Grillo salvato dal possibile rosso

di Matteo Meschini

Sul neutro di Villa San Filippo, la casa momentanea del Chiesanuova, il match ad alta classifica della 10a giornata di Eccellenza tra Chiesanuova e Jesina finisce 1 a 1. Succede tutto nella ripresa col vantaggio dei locali con Canavessio prima e il pareggio a un quarto d’ora dalla fine degli uomini di mister Strappini con Cordella poi. Gara equilibrata e bloccata nella prima frazione soprattutto che nella ripresa si apre e si accende anche a livello di toni agonistici al termine della quale si interrompe la striscia di cinque vittorie consecutive del Chiesanuova di mister Mobili e anche l’imbattibilità di Fatone, che non prendeva gol addirittura dal 1 ottobre contro il Tolentino. La classifica comunque dopo un terzo del campionato sorride agli uomini di mister Mobili che con 19 punti agganciano al secondo posto l’Urbino. Per la Jesina invece continua il momento positivo col sesto risultato utile consecutivo che fa salire la squadra di mister Strappini a quota 16 punti rimanendo in piena zona playoff.

Prima frazione equilibrata che si chiude a reti inviolate. Partono molto bene gli uomini di mister Mobili che nei primi minuti si rendono pericolosi in più di un occasione: al 2′ Mongiello calcia dal limite dell’area ma il suo tiro è deviato in angolo dalla difesa avversaria e un minuto dopo gol annullato proprio al capitano in maglia numero 10 del Chiesanuova per un fallo di mano di Sbarbati ravvisato dall’assistente dell’arbitro. Gli uomini di mister Strappini pian piano emergono e si affacciano dalle parti di Fatone al 9′ quando Cordella viene fermato in fuorigioco e il suo gol è annullato. Due minuti più tardi di nuovo Chiesanuova in attacco e occasione con Sbarbati che arriva al tiro servito da Pasqui ma è bravo Pistola a respingere. Seconda parte di primo tempo nella quale scarseggiano occasioni vere.

La ripresa invece regala maggiori emozioni. Dopo appena 6 minuti passa in vantaggio il Chiesanuova col gol di Canavessio di testa: dagli sviluppi di un corner per i locali la palla viene allontanata e capita sui piedi di Iommi che dalla trequarti fa partire un cross che pesca prima Sbarbati e poi, dopo una deviazione, Canavessio che si trova al posto giusto nel momento giusto e di testa insacca in rete battendo Pistola e sbloccando il match. Al 18′ episodio che avrebbe potuto cambiare il match: il direttore di gara grazia Grillo, che era già ammonito e che andava espulso per un intervento in ritardo sull’avversario. La Jesina rimane nel match e dalla panchina mister Strappini pesca il jolly che cambia il match: Trudo. Col suo ingresso in attacco gli uomini in maglia rossa aumentano la pericolosità e al 30′ dopo un suo spunto personale e conseguente cross arriva il gol del pari di Cordella di testa che insacca in rete. Qualche minuto più tardi doppia occasione Jesina con Belkaid. Ma nel finale è il Chiesanuova ad avere le chance per vincerla e portare a casa il bottino pieno: al 39′ grossa occasione per Carnevali che calcia davanti a Pistola ma quest’ultimo riesce a deviare facendosi anche male e sulla palla vagante respinta Defendi non riesca a girare in porta; al 50′ però la palla gol più clamorosa capita sui piedi di Defendi che clamorosamente mette a lato davanti alla porta dopo un bell’assist di tacco di Sbarbati. Termina dunque 1 a 1 con un grosso amaro in bocca per il Chiesanuova per le occasioni avute nel finale. Nel prossimo turno gli uomini di Mobili affronteranno il Montegranaro mentre la Jesina ospiterà l’Urbino.

CHIESANUOVA 1 – 1 JESINA

tabellino:
CHIESANUOVA ( 4-2-3-1 ): Fatone, Molinari (22’st Corvaro), Canavessio, Monteneri, Iommi, Badiali (28’st Crescenzi), Carnevali (48’st Trabelsi), Pasqui (10’st Defendi), Bonifazi (40’st Morettini), Mongiello, Sbarbati. Mister: Mobili

JESINA ( 4-2-3-1 ): Pistola, Grillo (18’st Baah), Capomaggio T., Lucarini, Brega (33’st Dentice), Zandri, Zagaglia, Re (15’st Trudo), Pesaresi (23’st Belkaid), Marcucci, Cordella. Mister: Strappini.

arbitro: Laura Mancini di Macerata

reti: 6’st Canavessio, 30’st Cordella

note: ammoniti: Monteneri, Grillo, Marcucci, Mongiello, Capomaggio T.. calci d’angolo: 6 – 2. recupero: 0’pt, 6’st

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS