Centrosinistra: “Ci siamo riavvicinati grazie agli errori di Spazzafumo”

“In questa amministrazione manca la partecipazione, non vengono ascoltati neppure i consiglieri di maggioranza”

Conferenza stampa di fine anno del centrosinistra di San Benedetto del Tronto. Conferenza stampa per dare le pagelle del 2022 alla giunta Spazzafumo. L’amministrazione è stata bocciata su tutto il fronte.

Paolo Canducci dei Verdi: “Negli ultimi tempi ci stiamo incontrando per una possibile alleanza del centrosinistra. Gli incontri si sono concentrati sull’attività amministrativa che presenta forti criticità. In generale è emersa l’incapacità di governare”.

La gestione del Ballarin è emblematica: il finanziamento di 4,4 milioni e gli ipotetici 450.000 euro della Fondazione Carisap erano già noti all’insediamento. Sin dal primo giorno il Comune avrebbe potuto aprire un confronto con la città. Invece in questo anno l’amministrazione non ha affrontato il problema, non  è stata fatta un’assemblea pubblica per confrontarsi. L’assenza di partecipazione è stata la pezza per coprire la toppa  dell’architetto famoso. Noi non critichiamo l’architetto famoso, che segue le linee guida: chi le ha date le linee guida? Sono solo idee del tecnico, non c’è nulla del Comune. Non sono state prese in considerazione le varie proposte di comitati e associazione. Ritroviamo un ibrido dove rimangono una curva e le tribune verdi. Dal progetto visto nell’auditorium ci ritroviamo un’area verde.

Di fatto è  un’occasione persa, che peserà per decenni. Quando si rimetterà mano a quell’area? In sintesi il percorso seguito sul Ballarin va di pari passo con il percorso dell’amministrazione che non si immagina una città futura, ma va avanti mettendo le bandierine sul Ballati e sull’ospedale, delle spunte per dire che è stato fatto”.

Daniele Primavera di Nos: “Sono state le criticità dell’amministrazione a permettere di riavvicinarci, perché siamo tutti d’accordo nel giudizio negativo. L’amministrazione non ascolta e ignora le problematiche mosse dalla città. Prendiamo la vicenda della sanità. Sono passati sette mesi dal Consiglio aperto e siamo ancora ad una fase precedente l’inizio. La maggioranza è stata capace solo di dividere la città. Quando si discute di sanità non si parla di servizi, l’unico criterio è il mattone e viene il dubbio di qualche speculazione. Questa è una buona gestione per un’azienda privata, ma pessima per un’amministrazione pubblica”.

Il giudizio del centrosinistra è stato estremamente negativo, a cominciare dalla questione sanità e nuovo ospedale, passando per il Ballarin, i rincari della tariffe dell’acqua da parte della Ciip, la gestione dei rifiuti. E’ mancato il coinvolgimento dei cittadini.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS