Centenaria e sopravvissuta all’Olocausto: uccisa da un eroinomane in un tentativo di rapina

Venti euro, tanto é valsa la vita di una donna che ha attraversato un secolo e superato l’orrore dei lager

Lui un eroinomane dedito alla malvita per pagarsi le sue dosi giornaliere. Lei una donna di cento anni, ancora autosufficiente, che in gioventù era anche riuscita a scampare il dramma dell’olocausto.

I due si sono “incontrati” in una via di Derby, nel Regno Unito. In quell’anziana, il tossicodipendente Artur Waszkiewicz, 40 anni, ha individuato una preda facile da rapinare. L’ha raggiunta e ha provato a sfilarle la borsetta, facendola cadere rovinosamente a terra e lasciandola sanguinante in strada. Per Zofija Kaczan, questo il nome della centenaria, non c’é stato nulla da fare ed é morta tra le mani dei soccorritori. In quel borsello che le é costato la vita c’erano poche sterline, il corrispettivo di circa 20 euro.

Alessandro Molinari
Author: Alessandro Molinari

Sono un amministratore

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS