“Cenere e carbone a Piunti: lontano dai cittadini, flop sul bando della Piscina”, Spazzafumo rincara la dose

Un nuovo sottopasso ferroviario in via Mare a Porto d’Ascoli

Un fiume di idee e progetti dei candidati della lista Libera San Benedetto che sostiene l’aspirante sindaco Antonio Spazzafumo. Un mare di critiche alla giunta Piunti “a cui è mancata la capacità di ascoltare i cittadini e non è riuscita a concludere neppure un bando pubblico. Cenere e carbone al sindaco Piunti per le dichiarazioni sulla perdita di 700mila euro per la Piscina Gregori”.

“Dice il falso il sindaco uscente – le parole di Domenico Piunti, a cui si associa Spazzafumo – quanto afferma che si sapeva che il punteggio per il bando della Piscina fosse basso. Mente sapendo di mentire perché il bando non è stato ammesso in graduatoria e quindi non è stato valutato. Il sindaco avrebbe dovuto scusarsi con la città per l’errore fatto, invece ha replicato senza avere ragione e ha addirittura inserito la Piscina nel programma elettorale. Questo modo di comportarsi non fa bene ai cittadini, che dovrebbero essere sempre informati correttamente sulle iniziative dell’amministrazione“.

Una cascata di disapprovazioni per i rapporti del Comune con i quartieri. “Alle assemblee pubbliche con i residenti di San Filippo Neri – afferma Maria Balloni, già vice presidente del quartiere – si presentavano gli assessori Andrea Assenti e Andrea Traini, i quali promettevano interventi nel quartiere che poi non sono stati fatti. Il sindaco Piunti mai si è fatto vedere agli incontri e nulla di quanto promesso è stato realizzato. Impresa altrettanto difficile quella di poter comunicare con i dirigenti del Comune. Qualche amica che lavora nel Municipio mi ha proposto di darmi una mano, ma bisogna dire basta a questo modo di fare: non si deve più andare avanti per conoscenze”.

Sullo stesso registro Miriam Liberatore, ex vice presidente del quartiere Marina Centro: “Anche alle nostre assemblee si presentavano gli assessori Assenti e Traini a raccontare favole. Di fronte alle problematiche sollevate dai residenti facevano promesse mai realizzate. Pensate che per la riqualificazione di piazza Montebello fu anche presentato il progetto in pubblico, ma ancora non si è fatto nulla. Mai un riscontro a esposti, e mail e telefonate in Comune per segnalare i problemi”.

Bruno Gabrielli ricorda il suo impegno nell’amministrazione Piunti, da cui è uscito, per riqualificare il pennello del torrente Albula “completato con i fondi trovati dal sottoscritto. Ho intenzione di continuare l’opera, rinaturalizzando il torrente e realizzando una pista ciclabile lungo gli argini”.

Luciana Barlocci contesta la giunta per la mancanza di partecipazione e assicura che l’amministrazione Spazzafumo programmerà tavoli di discussione mensili con le varie categorie sambenedettesi.

Laura Camaioni rammenta che nel programma è stata inserita la riqualificazione di via Mare e del sottopasso ferroviario, il progetto è stato elaborato dall’arch. Gino Micozzi.

 

Questa la squadra di Spazzafumo: Maria Balloni, Luciana Barlocci, Diego Benigni, Umberto Biondi, Daniele Boellis, Laura Camaioni, Umberto Capriotti, Piero Ciabattoni, Enrico D’Addazio, Sara Dell’Ernia, Bruno Gabrielli, Stefano Gaetani detto Fanini, Salvatore Iuorio, Sabatina Liberatore detta Miriam, Cristina Mazza, Sabrina Merli, Gino Micozzi, Roberto Palestini, Roberta Pignotti, Domenico Piunti, Ida Ricci, Luca Rivosecchi, Rolando Rosetti, Cesilde Spalvieri detta Ilde.

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi