Cena di Pasqua scadente, scoppia la rissa nell’appartamento

Ad Ancona tre persone di origini africane che rispettano il Ramadan sono finite all’ospedale dopo un tafferuglio per il pasto non gradito

Una rissa in un appartamento zona Piano con tre persone finite all’ospedale e come se non bastasse un coma etilico in via Fornaci comunali. Non è stata una Pasqua particolarmente serena ad Ancona dove per l’ennesima volta si sono registrati atti di violenza che hanno coinvolto gruppi di stranieri. Il fatto più grave è avvenuto dalle parti di via Scrima dove all’interno di una abitazione è scoppiata una vera e propria rissa che ha coinvolto un gruppo di persone compresi degli egiziani ed alcuni tunisini. Lite che sarebbe scoppiata per il cibo non cucinato a regola d’arte.

Sta di fatto che attorno alle 19 quando il sole stava per tramontare, cosa che avrebbe consentito la consumazione del pasto secondo il rito del Ramadan, i commensali si sarebbero ritrovati una cena piuttosto scadente il che avrebbe innescato il tafferuglio. Sul posto oltre alle Volanti della Questura di Ancona sono intervenute due mezzi della Croce Gialla di Ancona. A finire in ospedale per accertamenti due egiziani e un tunisino. Trasporto che è stato effettuato come detto dalla Croce Gialla di Ancona intervenuta con due mezzi in quanto il timore era quello che all’interno dei mezzi di soccorso potesse scoppiare un nuovo caos. Tra schiaffi presi in faccia e un paio di pugni in pieno viso oltre ad un ginocchio mal messo le condizioni dei feriti non destano particolari preoccupazioni.

Al pronto soccorso di Torrette c’è finito anche un cittadino di 52 anni originario del Bangladesh soccorso sempre dalla Croce Gialla di Ancona in via Fornaci Comunali zona Archi. A richiedere l’intervento del 118 sono stati alcuni passanti che hanno notato la presenza dell’uomo steso lungo il marciapiede privo di sensi e con una vasta ferita al capo. Quando il personale della Croce Gialla è arrivato sul posto si è subito reso conto della gravità della situazione con l’uomo che non rispondeva a nessun tipo di stimolo. In un primo momento si era ipotizzata una aggressione poi ci si è resi conto che il 52enne era caduto in terra stordito dall’alcool. Immediato il trasferimento al pronto soccorso dell’ospedale regionale di Torrette dove l’uomo sempre privo di sensi ha avuto immediato accesso in sala emergenza. Sottoposto ad ulteriori accertamenti, le condizioni vengono definite stazionarie anche se nelle prossime ore si dovrà rivalutare l’intero quadro clinico anche per il trauma cranico riportato nella caduta.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS