Cbf Balducci a un passo dalla storia, Fiesoli: “Per vincere a Mondovì servirà la nostra miglior pallavolo”

Alessia Fiesoli (foto di Gianmaria Matteucci)

VOLLEY FEMMINILE A2 – La schiacciatrice orange verso gara 2: “Occhio, resteranno aggrappate al match e il tifo sarà l’arma in più”

Non sarà stata sicuramente la più bella partita di pallavolo della stagione, la posta in palio era tanta così come la tensione da una parte e dall’altra, ma quello che contava era chi riuscisse a tirar fuori il giusto carattere per portarsela a casa e la Cbf Balducci Macerata ci è riuscita. E’ questo il dettaglio che ha permesso all’Helvia Recina di fare la differenza contro Mondovì e vincere al tie break la prima sfida dell’atto conclusivo mettendo già un piede in serie A1. Domenica le ragazze di Paniconi potranno già festeggiare un traguardo storico nel caso battessero Mondovì in gara 2. Si gioca in Piemonte una terra che Alessia Fiesoli, schiacciatrice classe ’94, conosce bene essendo arrivata a Macerata proprio dopo un anno di esperienza a Pinerolo. “Sarà una gara 2 difficile e combattuta. Giocare in casa loro è molto complicato perché possono contare su un tifo molto caloroso. Ma non solo. Per Mondovì sarà una sfida da dentro o fuori. Non molleranno un centimetro, proveranno a restare attaccate alla partita per riaprire la serie e giocarsi l’ultima sfida a Macerata. Noi siamo cariche e dovremo giocare la miglior pallavolo possibile per espugnare Mondovì. Stiamo sfruttando questi giorni per mettere apposto quello che non è andato in gara 1, ma per domenica siamo già pronte”.

 

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana