Castori: “Ascoli avversario interessante, attenti a Sabiri”

Fabrizio Castori

SERIE B – Il tecnico della Salernitana, grande ex di giornata, parla del match di domani

Alla vigilia del match contro il “suo” Ascoli, il grande ex di giornata Fabrizio Castori, oggi allenatore della Salernitana, ha parlato delle inside che i suoi possono affrontare nella partita: “La squadra si sta muovendo in modo molto equilibrato, sotto l’aspetto tattico siamo cresciuti. A volte puoi essere bravo a far gol, altre volte a non prenderlo. Ciò che conta è migliorare gara dopo gara e sono felice dell’atteggiamento dei calciatori. Covid? legittimo avere un minimo di preoccupazione, ma la paura non deve esistere e non possiamo vivere nel terrore. Altrimenti a breve ci chiuderemo in casa e diventiamo matti, per quanto possibile cerchiamo di sdrammatizzare. Chi vive di calcio è privilegiato, abbiamo la fortuna di sapere subito se siamo positivi o negativi. Se ci rapportiamo alla povera gente che, tra poco, sarà costretta a chiudere attività e negozi…dobbiamo solo essere contenti di poter fare il nostro lavoro. Il contesto sociale è brutto, è una cosa che commento con tanta amarezza. Se oggi esprimi un parere ti infangano, sembra quasi di essere in dittatura. Nessuno parla del grosso danno che si crea a chi deve chiudere, i bambini che vanno a scuola stanno crescendo in un clima difficile e ne pagheranno le conseguenze. Ci insegnano a non regalare computer e cellulari, ma come li tieni chiusi in casa senza fare nulla per mesi e mesi? Ci sono tanti professori che parlano, la vita pratica è tutt’altra cosa. Ma stiamo zitti e andiamo avanti, altrimenti si scatenano i dibattiti politici. Io la prendo male, è come se fosse una punizione. Lo facciamo perché dobbiamo, esistono regolamenti a cui attenerci. Io continuerei a far giocare le partite, ma terrei aperte tutte le attività”.

Infine, ovviamente, si parla dell’avversario: “L’Ascoli è una squadra di qualità, che sta crescendo settimana dopo settimana. Hanno Sabiri che, in estate, è stato accostato anche alla Salernitana e ci era stato proposto tramite la Lazio. Ha fatto altre scelte, dovremo stare attenti. E’ un avversario interessante, da prendere con le molle. Noi, però, abbiamo identità e personalità e, nel pieno rispetto dell’Ascoli, dobbiamo pensare a noi stessi”. Il tecnico natio di San Severino Marche ha però uno score non molto positivo da avversario dell’Ascoli. Tre vittorie, tre pareggi e ben nove sconfitte. Nel calcio quello che è successo fino al minuto prima del fischio d’inizio conta davvero poco, ma i bianconeri possono almeno sogghignare su questa statistica con Castori che invece sarà sicuramente pronto ad invertire il trend negativo che accompagna questa sua sfida personale.


Articoli più letti della settimana