Castelraimondo, ventenne ai domiciliari: avrebbe violentato una 15enne straniera

I fatti si sono verificati i primi di luglio

Un ragazzo di 20 anni si trova agli arresti domiciliari con l’accusa di aver violentato una minorenne straniera. L’episodio si sarebbe verificato i primi di luglio a Castelraimondo.

Un ragazzo del posto ha conosciuto la minorenne, 15 anni e originaria di un Paese europeo, in un bar. La ragazzina si trovava in Italia per imparare la lingua. I due avrebbero iniziato a frequentarsi, fino a quando il ventenne ha cercato di ottenere dalla giovane straniera qualcosa in più di qualche effusione. Così, secondo quanto raccontato dalla 15enne, un giorno lui, malgrado le resistenze della ragazza, l’avrebbe costretta a un rapporto completo. La ragazza si è subito dopo presentata al pronto soccorso dove i medici che l’hanno visitata le hanno refertato lesioni compatibili con la violenza raccontata.
La violenza è stata segnalata alla magistratura e una volta raccolti elementi sufficienti, il Pm ha disposto l’interrogatorio del giovane, che però  si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il procuratore capo di Macerata, Giovanni Giorgio, aveva subito chiesto la misura cautelare dei domiciliari che però era stata respinta dal Gip. Successivamente il tribunale del riesame ha accolto il ricorso del procuratore Giorgio e ora il 20enne si trova ai domiciliari.

Franco Cameli
Author: Franco Cameli

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS