Castelfidardo, tifosi accanto solo ai giocatori: col Marina serve la scossa

ECCELLENZA – Cori contro la società, supporter a colloquio con i calciatori più rappresentativi al triplice fischio della coppa

Essere eliminati da una competizione non fa mai piacere, mercoledì in coppa il Castelfidardo ce l’ha messa tutta a difendere l’uno a uno dell’andata che l’avrebbe premiata ma alla fine a spuntarla è stata una più motivata Jesina. Un’uscita piuttosto indolore per i biancoverdi quindi che ora potranno concentrarsi esclusivamente al campionato, ma durante la gara di mercoledì non sono mancate le contestazioni della tifoseria nei confronti della società. Emblematica invece l’immagine a fine partite del colloquio tra supporter e i giocatori più rappresentativi, capitan David davanti a tutti, dimostrazione di quanto siano in questo momento vicino ai calciatori. Anche un doppio colpo al momento del saluto di un tifoso dopo il colloquio, sulla recinzione, come a dire “dai, forza!”.

Effettivamente il gruppo va spronato anche in vista dell’imminente e delicatissimo scontro diretto contro il Marina. I biancoverdi avranno una missione ben precisa: aggiustare una classifica finora abbastanza compromessa e che li vede all’ultimo posto con un solo punto in compagnia del Porto Sant’Elpidio.

Senza Achaval in attacco il Castelfidardo perderà un po’ di smalto offensivo, ma la squadra dovrà scendere in campo di spada perché i tifosi non accetteranno un altro passo falso, soprattutto contro una diretta rivale.

Michele Raffa
Author: Michele Raffa

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS