Castelfidardo autolesionista, settimo rigore contro: “Gli episodi ci hanno voltato le spalle”

ECCELLENZA – Mister Giuliodori analizza il pari di Marina: “I tre punti erano dietro l’angolo, abbiamo avuto paura di vincerla”

Doveva essere la giornata che in qualche maniera poteva rilanciare il Castelfidardo in classifica, così come il Marina, e invece per la formazione castellana è venuto fuori un pareggio che di certo non sfama. Un 2 a 2 che sa di beffa con il Marina che ha trovato il gol del pareggio in pieno recupero. A raccontare come sono andate le cose è Marco Giuliodori, tecnico del Castelfidardo: “Abbiamo chiuso il primo tempo avanti di due gol, poi alla ripresa delle ostilità il Marina è riuscito a dimezzare lo svantaggio per poi trovare il pari a tempo scaduto. In una categoria come l’Eccellenza certi errori si pagano a caro prezzo, nei minuti finali abbiamo avuto paura di portare a casa questo risultato. I tre punti erano dietro l’angolo, bastava fare un pizzico di attenzione in più nei secondi finali di gara che ora staremo a parlare di un’altra classifica. Il pareggio contro il Marina non ci accontenta, anche per il fatto che avevamo disputato un ottimo primo tempo ma l’assalto della formazione di casa nei secondi 45 minuti di gioco era prevedibile. Sarà un caso ma domenica ci è stato fischiato il settimo rigore contro, se non è un record questo poco ci manca. Che la squadra abbia dei problemi è innegabile ma ancora una volta gli episodi ci hanno voltato le spalle”.

Una classifica che per il Castelfidardo si fa sempre più preoccupante con la formazione castellana che al momento si trova al penultimo posto con 2 punti nel paniere assieme al Marina a chiudere invece il Porto Sant’Elpidio con un solo punto in classifica. Classica che poi vede la Maceratese a quota 7,  con 9 punti Sangiustese e Chiesanuova in zona playout in un campionato quanto mai all’insegna dell’equilibrio basti pensare che l’Osimana quinta in classifica in zona playoff può vantare 12 punti in classifica ovvero un +3 dalla zona playout

Michele Raffa
Author: Michele Raffa

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS