Castelfidardo-Anconitana, caos biglietti: previsto un altro summit in mattinata

Anconitana pronta per il big match di domenica

ECCELLENZA – Tante cose da chiarire in vista del big match di domenica

di Claudio Comirato

Da una parte due società con ottimi rapporti dall’altra due tifoserie in amicizia nel bel mezzo il caos biglietti destinato a creare problemi sia ai tifosi dell’Anconitana che a quelli del Castelfidardo. Ma andiamo con ordine a cominciare dal numero dei tagliandi venduti fino alla serata di ieri mercoledi 12 febbraio. Numeri che vengono forniti direttamente dal Castelfidardo che specifica in una nota di aver venduto 454 tagliandi cosi suddivisi: 195 per il settore locali 259 per il settore ospiti. Prevendita che andrà avanti nella giornata di oggi giovedi 13 febbraio dalle 15 alle 17, sabato dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 19 e domenica per il solo settore locali dalle 9 alle 12 sempre che i biglietti non finiscano prima. Sempre nel pomeriggio di ieri sono arrivate due disposizioni una della Questura di Ancona l’altra della Prefettura che nella giornata odierna dovranno essere chiarite proprio per scongiurare il caos che in questo momento regna sovrano.

Nella nota della Prefettura si stabilisce che la capienza dello stadio è stata fissata in 1162 spettatori e che i biglietti del settore ospiti dovranno essere venduti dietro esibizione di un documento di identità e che la stessa vendita si dovrà chiudere entro le 19 di sabato. Conti alla mano nel settore ospiti sono rimasti 21 tagliandi con la Questura che ha richiesto i nominativi delle persone a cui verranno venduti questi tagliandi. Documento di identità che dovrà essere esibito anche dai tifosi locali al momento del ritiro del biglietto la cui vendita sarà possibile fino alla giornata di domenica giorno della partita. Ma i problemi non finiscono qui per il semplice fatto che i tifosi dell’Ancona che hanno acquistato il biglietto di colore biancoverde nella giornata di martedi per accedere al settore ospiti dovranno tornare a Castelfidardo per cambiare il tagliando con uno di colore biancoceleste.

In caso contrario saranno collocati in tribuna. Nella stessa nota della Prefettura di Ancona si specifica che “ la società ospitata dovrà provvedere ad un servizio di steward quantificati in uno su 50 tagliandi venduti o frazione”. Una sorta di rompicapo e proprio per questo in mattinata ci sarà un nuovo contatto tra le parti interessate per spiegare alcuni aspetti. Con il settore ospite praticamente esaurito in tanti ad Ancona si chiedono se sarà possibile acquistare tagliandi per la tribuna ed assistere alla partita assieme ai tifosi del Castelfidardo. Altra questione che dovrebbe essere spiegata quella inerente il colore dei biglietti e se davvero chi è in possesso del tagliando biancoverde dovrà provvedere al cambio con quello biancoceleste cosa questa da fare entro sabato. Una cosa è certa l’ordinanza della Prefettura è giunta quando i biglietti per il settore ospiti erano già stati quasi tutti venduti. Chi ha acquistato il tagliando in prevendita non ha dovuto mostrare nessun documento. Rintracciare i nominativi ora è praticamente impossibile e non si riesce a comprendere per quale motivo sarà ora importante annotare i dati di coloro che si andranno ad aggiudicare i restanti 21 tagliandi del settore ospiti. Questioni come già detto che verranno chiarite nella giornata odierna e pensare che lo scorso anno in occasione della gara Castelfidardo-Cesena in serie D con lo stadio Mancini tutto esaurito non vi furono ne restrizioni ne tanto meno problemi di ordine pubblico.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia