Case terremotate vuote e cartelle esattoriali non consegnate: proprietari rischiano il blocco del conto corrente

La vicenda delle persone che vivono a Muccia

La burocrazia secondo il dizionario è l’insieme di apparati e di persone al quale è affidata, a diversi livelli, l’amministrazione di uno Stato o anche di enti non statali. Ma spulciando bene tra le varie definizioni ne ho trovata un’altra molto più pertinente: il dominio o l’eccessivo potere della pubblica amministrazione, con l’improduttiva pedanteria delle consuetudini, delle forme, delle gerarchie.

Aggiungo che spesso si ammala di “deresponsabilizzazione”: l’importante è “non è di mia competenza”. Quanto accaduto a Muccia e segnalato dall’avv. Carlo Francesco Chiarolla è un fulgido esempio. Il paese deve fare i conti con il 90% di case inagibili dopo il terremoto del 2016, ha tanta gente che vive nelle sae e che ci dovrà ancora vivere a lungo ed ora queste persone rischiano di vedersi pignorata la propria auto o bloccati i conti correnti. Perché? Perché, pensate, le cartelle esattoriali che dovevano pagare non è stato possibile consegnarle perché nelle loro case (ma guarda un po’) non c’è mai nessuno. Allora queste cartelle non ritirate finiscono in Comune (senza che gli ignari desinari lo sappiano) e giacciono lì sino alla scadenza dei termini dopo la quale può partire l’azione di pignoramento.

E stando all’avvocato che è anche consigliere comunale sarebbero almeno 70-80 i casi. C’è davvero qualcosa di perverso in questo meccanismo che castiga chi non ha più la sua casa ed è colpevole di non abitarci. E non facci o troppo facili considerazioni su cartelle esattoriali arrivate a defunti e alla storia di quel terremotato multato prima del sisma, che ha pagato sbagliando però l’importo di 12 centesimi e che per il meccanismo del moltiplicatore in caso di ulteriore mancato pagamento ( avvisi che non ha mai ricevuto) deve ora 600 euro.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS