Cartoceto, arrivano 165mila euro per la messa in sicurezza del territorio

Due gli interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico, nel centro storico e lungo il Rio Secco a Lucrezia

Sono due i progetti presentati dal Comune di Cartoceto, uno per il capoluogo e l’altro per la frazione di Lucrezia, a beneficiare del contributo del Ministero dell’Interno destinato ad investimenti relativi alla messa in sicurezza degli edifici e del territorio.

Il primo intervento riguarda il borgo storico, il cui finanziamento ammonta a 69mila euro. “I lavori previsti di rifacimento e potenziamento dei sottoservizi – spiega il Sindaco di Cartoceto, Enrico Rossi – contribuiranno a meglio regimentare e raccogliere le acque meteoriche che durante i temporali scendono violentemente da via Mazzini a via Marcolini”.

Con gli ulteriori 96mila euro si agirà invece sulla messa in sicurezza di un tratto del Rio Secco a Lucrezia. “L’intervento, che riguarda il tratto tra via Villa Adanti e via Nazario Sauro, era altrettanto atteso dai residenti perché consentirà di mettere in sicurezza e rimodellare gli argini del corso d’acqua che, erodendo il terreno, sono arrivati a lambire le abitazioni”.

“Una dimostrazione – commenta soddisfatto Enrico Rossi – che ancora una volta attesta l’impegno concreto dell’Amministrazione su questioni quantomai attuali e che richiedono interventi urgenti, per i quali come Amministrazione avevamo attivato anche altri canali di finanziamento extra bilancio. Restano sicuramente altre opere analoghe da realizzare, per le quali continueremo a lavorare al fine di poterne garantire la necessaria copertura finanziaria”.

Un importante risultato e un ulteriore passo in avanti insomma – conclude il Sindaco – che si colloca nell’ampio quadro del lavoro che abbiamo portato avanti negli anni e che ci ha consentito di intercettare circa 3,5 milioni di euro, destinati ad interventi fondamentali per la messa in sicurezza delle zone a rischio idrogeologico. Aspetto questo imprescindibile tanto per l’incolumità dei cittadini, quanto anche per lo sviluppo socio economico del borgo storico, la cui vocazione è proprio quella di identificare l’offerta turistica del territorio. Tra l’altro, proprio all’interno del borgo stanno concludendosi i lavori di ricostruzione di Piazza Marconi e della sua cinta muraria e a breve verranno aperti altri due cantieri in Piazza Garibaldi, lungo via Cavour e via delle Mura, per un totale di un milione e 250mila euro“.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS