Carpegna Prosciutto, i motivi del cambio coach

Coach Buscaglia, ex Vuelle

BASKET A1 – Giornata importante per la società, a Sacchetti il compito di svoltare

Troppi break subiti all’interno di una singola partita, una squadra senza vere gerarchie che va a intermittenza, troppe sconfitte inattese e rapporti che da fuori apparivano logori. Queste le ragioni principali dell’allontanamento di coach Maurizio Buscaglia, ennesimo tecnico che a Pesaro dura nemmeno il tempo di un inverno. Repesa è stata l’eccezione e, per un po’, si è pensato che il sostituto del tecnico ex Trento fosse proprio lui, per una edizione Jasmin ter che aveva ingolosito, per quanto paradossale. E invece la Carpegna Prosciutto ha scelto Romeo, “Meo” Sacchetti, un allenatore superesperto e dal palmares gigante, come gigante è lui. Due metri di altezza e un corpaccione che è stato sui campi, anche a Varese, nell’anno in cui l’allora Scavolini conquistò il suo secondo scudetto. Era il ’90, il pesarese Giancarlo Sacco sedeva sulla panca dei Lombardi e nella finalissima Sacchetti uscì di scena per un bruttissimo infortunio. Varese alzò bandiera bianca e la Vuelle azzannò il titolo. E’ stato azzurro, anche da cittì dal 2017 al 2022, ha riportato il team al Mondiale dal quale mancava da 13 anni mentre nell’estate 2021 ha firmato l’impresa di Belgrado: battendo la Serbia in trasferta ha concesso all’Italia il pass per i Giochi Olimpici di Tokyo. Ora torna nelle Marche, dopo l’avventura a Fabriano nel 2005-2006, sempre con Ario Costa. L’in bocca al lupo è d’obbligo, lo aspetta una situazione bollente. Ripartirà da Napoli, domenica pomeriggio, una trasferta tutta in salita. Ma serve la svolta perché la Carpegna Prosciutto è terzultima e la permanenza in A – dove Sacchetti torna dopo tre anni – è messa a rischio. Occorrono anche altri aiuti: giocare con due stranieri in meno è un handicap che non può durare a lungo ed è già costato il taglio del coach. Serve mettere mano, per l’ennesima volta, al portafogli per aggiustare una rosa che ha crepe evidenti.

Camilla Cataldo
Author: Camilla Cataldo

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS