Carpegna borgo di eccellenze, dai Montefeltro alla produzione di prosciutto

Sede del Parco Regionale del Sasso Simone e Simoncello

Adagiata ai piedi dell’omonimo Monte nell’entroterra pesarese sorge il borgo di Carpegna. Paese nobile perché fin dall’alto Medioevo è stato feudo dei Conti Carpegna, salvo una breve parenesi sotto la famiglia dei Montefeltro.

Al centro del paese sorge il Palazzo dei Principi di Carpegna edificato nel Seicento su intenzione del cardinale Gaspare Carpegna, la famiglia feudataria che possedeva il borgo e dalla quale derivarono i conti di Montefeltro e di Pietrarubbia. Sono di notevole fascino la chiesa di San Sisto con una cripta romana, la Chiesa di San Nicolò dove, oltre cinquant’anni fa, le campane suonarono misteriosamente per lungo tempo e la Pieve di Carpegna con un’armoniosa loggia rinascimentale.

Carpegna è immersa nel verde e per questo è la sede del Parco Regionale del Sasso Simone e Simoncello: dal luogo è possibile praticare escursioni su sentieri naturalistici all’interno di faggete e boschi alla scoperta di sorgenti e punti panoramici.

Dal borgo di Carpegna si possono effettuare passeggiate per raggiungere la Pieve, la vetta del Monte, il Simoncello e il Sasso Simone. Una tappa fissa è la degustazione del prosciutto di Carpegna, il prodotto locale per eccellenza. Il Prosciutto di Carpegna DOP viene celebrato nel mese di luglio con una manifestazione enogastronomica a doc.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS