Caporetto Vuelle, ora è fuori dai playoff: “In calo da due mesi”

Coach Repesa

BASKET – Brutta figura (70-84) con Dolomiti Energia, per la prima volta Pesaro sotto l’ottavo posto. E coach Repesa non è tenero

Una Caporetto in tutti i sensi. Per la prima volta, la Carpegna Prosciutto è fuori dai playoff per classifica avulsa. Dopo la sconfitta interna di ieri, Pesaro è nona, scavalcata da Venezia e dalla stessa Trento, bestia nera della Vuelle perchè corsara otto volte su nove nelle Marche. Il popolo biancorosso è uscito deluso dall’Arena (70-84), la squadra non è mai stata in partita, la difesa della Dolomiti Energia ha prevalso sull’attacco biancorosso. Troppi gli uomini fuori partita, a cominciare da Daye e Abdur-Rahkman.

Coach Jasmin Repesa a fine match ha commentato così: “Chiedo scusa ai tifosi che sono venuti a vederci e ai quali abbiamo offerto questa prestazione sotto livello. Siamo entrati in campo con un approccio non corretto all’importanza di questo match, dove conta tanto la forza mentale del singolo e del collettivo. Abbiamo perso 23 palle e quindi anche questo ha inciso. Trento è una squadra fisica e atletica e abbiamo pagato questo aspetto, oltre a una brutta percentuale ai liberi, mai così bassa fino a questo momento. Tutto questo lo accetto ma non accetto di giocare davanti ai nostri tifosi e terminare la partita con 16 falli commessi contro i 24 di Trento, oltre a subire 17 punti senza commettere nemmeno un fallo. Lo stesso vale quando si termina un quarto senza bonus. Siamo una squadra costruita per la salvezza, la Final Eight di Coppa Italia è stato il nostro sogno come lo sono anche i playoff. Da due mesi non giochiamo come a inizio anno, anche quando abbiamo vinto, vedi i match contro Verona e Treviso. Ogni vittoria conta ma il livello del nostro gioco non è quello di inizio stagione”. All’arrivo di Daye, lo stesso Repesa aveva specificato che non si poteva pensare di non arrivare tra le prime otto dopo la firma di Austin… Ma le cose cambiano in corsa…

Il problema è che la squadra, come due anni fa, sta calando nel girone di ritorno. E ha perso diversi scontri diretti con doppio, compreso quello di ieri. Ora non si può battezzare la partita a Milano del giorno di Pasqua. L’Olimpia ha perso ieri con Venezia, confermando di essere vulnerabile. Ora le Scarpette Rosse sono state agganciate da Tortona, al secondo posto. Ha perso anche la Virtus capolista, a Trieste: insomma, il messaggio è chiaro… Tutto è possibile. Pesaro è una delle meno continue e contava di vincere tutte le gare casalinghe da qui alla fine della stagione regolare. Si comincerà dalla prossima (il 16 aprile con Scafati)…

Author:

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS