Caos Aurora Jesi, futuro incerto e tifosi imbufaliti

BASKET – Bocche cucite in società, proseguono gli incontri tra i soci per chiudere il bilancio della scorsa stagione

di Giancarlo Esposto

Dopo la retrocessione si respira un’aria strana nella Jesi dei canestri. Si sa per certo che sono iniziati e continuano freneticamente gli incontri tra i soci dell’Aurora per chiudere il bilancio dell’annata scorsa e programmare la prossima. Ma quanto dichiarato ai microfoni di Tvrs appena poche settimane fa, dall’amministratore unico Altero Lardinelli, più che creare certezze, ha dato il via a una serie di ipotesi ancora tutte da verificare, fino alla consapevolezza che ancora il futuro resta incerto. Si è parlato di varie soluzioni, che vanno, a scendere vertiginosamente, da una serie B ambiziosa, fino a una cessazione di ogni attività, proseguendo con il semplice settore giovanile. In questo momento di incertezza, visto che da settimane l’ufficio stampa della società aveva scelto il silenzio, a parte un paio di comunicati che riguardavano l’attività giovanile, i tifosi della curva nord hanno appeso uno striscione all’esterno dell’Ubi Bpa Sport Center, con affermazioni polemiche, compresa un’accusa alla stampa accusata di un silenzio che però obbiettivamente, nasce dall’assenza di notizie e comunicazioni da parte della società. Nel giro di poche ore l’ufficio stampa della società ha divulgato un comunicato stampa, che riportiamo integralmente: L’Aurora Basket comunica che la società sta svolgendo come tutti gli anni il proprio lavoro per completare la chiusura contabile della stagione in corso, presupposto essenziale per poter iniziare a programmare la prossima annata sportiva. I colloqui con i soci, proseguiti anche ieri sera, hanno confermato la volontà di raggiungere questo obiettivo così da poter iniziare a lavorare, con il coinvolgimento dei molti ed affezionati sponsor, ai progetti sportivi per il prossimo anno. Non appena completato il percorso la società comunicherà tempestivamente le decisioni assunte. Ad oggi ogni voce diversa è chiaramente destituita di qualsiasi fondamento”. Parole che dicono tutto e niente. Resta solo un silenzio che perdura, che sembra testimoniare una profonda incertezza, da parte della società, sul proprio futuro.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS