Caos al cimitero: i loculi ci sono, ma il Comune preferisce costruirne altri

ANCONA – A lavori ultimati un nuovo complesso è pronto ad ospitare 150 defunti, ottanta posti già sono prenotati

L’ultimo controsenso del comune di Ancona si materializza al cimitero di Tavernelle, dove al blocco 26 si contano oltre 2500 salme che da più di 40 anni sono state tumulate nei vari loculi. Il tempo di permanenza all’interno di questi loculi, come da contratto, è scaduto ma almeno per il momento nessuno si è preoccupato di avviare le procedure per le esumazioni. Insomma, le salme restano al loro posto con il comune di Ancona che invece di liberare posti come dovrebbe, preferisce costruire nuovi loculi.

Un po’ come sta accadendo poco più avanti della sala del commiato, dove sono in costruzione nuove strutture destinate ad ospitare 150 defunti. I lavori sarebbero dovuti finire nel gennaio del 2019, ma la consegna dell’intero complesso molto probabilmente slitterà di circa un anno da questa prima scadenza. I problemi però, non finiscono qui. Di questi 150 loculi, ne sono stati già prenotati un’ottantina e si rischia di averli già tutti esauriti al momento della consegna. A questo punto non resta che chiedersi dove si trovano questi ottanta defunti in attesa di essere collocati a titolo definitivo nei loculi in costruzione nei pressi della sala del commiato.

Basta andare ai cosiddetti “provvisori”, all’entrata zona Passo Varano del cimitero delle Tavernelle, per rendersi conto dell’intera situazione con oltre 80 salme in attesa della tumulazione definitiva. Una cosa è certa, questo ritardo nella consegna dei nuovi loculi è destinato a riaprire una ferita ai familiari delle persone defunte in quanto ogni singola salma dovrà essere rimossa dai loculi provvisori per essere messa nei definitivi. Un passaggio che poteva essere evitato nel caso in cui il comune avesse eseguito una giusta programmazione.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS