Cantiere sospeso: disagi in via Veneto anche per una struttura di accoglienza

I lavori sono fermi da metà gennaio

Un cantiere aperto poi abbandonato da mesi al suo triste destino a pochi metri da una struttura di accoglienza per ragazzi. Situazione del tutto paradossale in via Veneto ad Ancona, nei pressi delle scalette che dall’incrocio con via San Marcellino conducono al sottostante Teatro Sperimentale. E proprio in questa zona si trova una struttura destinata ad accogliere ragazzi in difficoltà gestita dalla Cooss Marche.

 

Una struttura che può essere considerata una vera e propria eccellenza proprio per i servizi offerti all’interno del centro dagli operatori che peraltro sono stati anche bravi a tenere fuori dalla porta il Covid19 nel periodo della piena pandemia. Peccato che all’esterno di questa struttura ci sia un cantiere aperto ma abbandonato da metà gennaio.
L’intervento voluto dal comune prevedeva la messa in sicurezza del camminatoio che dalle scalette di via Veneto conducono all’area verde dove si trova questa struttura denominata il Cigno.
Un passaggio che viene utilizzato anche da tante famiglie con bambini al seguito; all’interno di quest’area verde, infatti, è presente un asilo, l’Aquilone, oltre ad una seconda residenza protetta per disabili a Villa Almagia.

A delimitare il cantiere una rete di recinzione, oltre questo limite, dei tubi in ferro delle grate ed altro materiale abbandonato alla rinfusa. Come se non bastasse, la ditta incaricata dei lavori ha demolito la passerella che dall’infermeria conduce all’esterno.