Cannoni a cannone: “Vittoria fondamentale”, Camilletti: “Pagata l’inferiorità numerica”

PROMOZIONE – Le voci del post gara nella sfida salvezza vinta dall’Elpidiense Cascinare

Nel post gara dello scontro salvezza Appignanese-Elpidiense Cascinare ( gara terminata 3 a 0 in favore degli ospiti) abbiamo raccolto le impressioni dei protagonisti del match. Da una parte un raggiante Guerrino Cannoni, allenatore dell’Elpidiense Cascinare, analizza così la vittoria della sua squadra che porta via da Appignano tre punti di platino in chiave salvezza diretta, con i rossoblù che così escono dalle sabbie mobili della classifica: “È stata una partita difficile, che per noi era uno spareggio perché chi vinceva si proiettava verso la salvezza. Siamo stati bravi a tenere botta all’inizio, poi sicuramente l’espulsione nella ripresa ci ha agevolato. Alla base di tutto siamo stati anche bravi a sfruttare le nostre occasioni rispetto ad altre volte dove abbiamo giocato bene ma non abbiamo avuto la fortuna di fare goal. La vittoria dà morale ma soprattutto da punti, perché a noi la vittoria mancava dalla gara interna contro il Porto Sant’ Elpidio, ma Il problema però è che la squadra era un periodo che non andava bene. Poi quando si cambiano tre allenatori ci sono sempre dei problemi. Io sono il terzo allenatore e quindi non è una cosa semplice. Questa vittoria secondo me ci dà quella voglia e vigoria di continuare a giocare in questa maniera, perché se giochiamo così la salvezza ce la possiamo portare a casa”.

Sull’altra sponda c’è tutt’altro umore in casa Appignanese che dopo sette risultati utili consecutivi riassapora il gusto amaro della sconfitta vedendosi scavalcare in classifica dell’Elpidiense, ritornando dopo una settimana al sole in piena zona playout. Ad analizzare la prova e la sconfitta dei biancoazzurri c’è il presidente Claudio Camilletti: ” Siamo partiti bene, però la squadra non era come le altre volte perché abbiamo visto subito che c’era qualcosa che non andava. Sicuramente avrà inciso anche il caldo e le motivazioni, perché l’Elpidiense Cascinare è una squadra che si trova in questa situazione, ma sappiamo tutti il suo valore perché è una squadra fortissima. Poi con l’espulsione e l’uomo in meno abbiamo pagato come al solito perché quest’anno ne abbiamo fatte parecchie di gare in inferiorità numerica. Sabato scorso avevamo fatto un passo verso la salvezza, ma c’era ancora da completare la cosa. Con l’arresto di oggi si complica molto, ma noi siamo fiduciosi e ce la metteremo tutta per raggiungerla”.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS