Canesin: “Ci manca Ribichini”, Pavoni: “Contento per la vittoria e Ulivello”

PROMOZIONE – I tecnici di Casette Verdini e Cluentina parlano dopo il match

Nel post gara di Casette Verdini-Cluentina (terminata due a zero in favore dei locali) abbiamo raccolto le impressioni dei due tecnici. Da una parte l’allenatore della Cluentina Pietro Canesin analizza così la seconda sconfitta stagionale della sua squadra che con questo ko perde anche l’imbattibilità fuori dove i biancorossi avevano collezionato due vittorie e un pareggio:” È stata una partita dove siamo stati bravi nella nella fase di possesso, soprattutto però siamo molto mancati negli ultimi venti metri dove ci mancava anche il nostro terminale offensivo principale (Ribichini, ndr), come se al Casette Verdini mancasse Ulivello. Chiaramente quel goal fortunato ha spezzato un po’ gli equilibri anche perché il Casette Verdini è una squadra molto forte ad attaccare la profondità nelle ripartenze e quindi quando sei in svantaggio contro di loro se non la pareggi sei sempre a rischio di prendere il raddoppio e così è successo però penso che nel complesso la squadra abbia disputato una buona partita. Manca il giocatore che sente un po’ di più la porta, ripeto, ogni squadra è composta da giocatori offensivi e ogni squadra ha il suo terminale offensivo principale. A noi in questo momento manca Mattia Ribichini che per noi è il giocatore che conclude la mole di gioco che facciamo che secondo me è importante, gli altri sono giovani cresceranno e lavoreranno però negli ultimi venti metri ci manca qualcosa e sicuramente dobbiamo lavorare molto per migliorare. Di partite facili non le vedo vedo, solo una squadra che secondo me sta continuando a crescere in alcune piccole cose in altre ci vuole più tempo perché la fase offensiva è un dettaglio su cui bisogna lavorare molto e su cui ci vuole più tempo rispetto alla fase difensiva però continuiamo a lavorare”.

Dall’altra parte c’è tutt’altro umore in casa Casette Verdini con l’allenatore Luca Pavoni che analizza così la vittoria della sua squadra che dopo due sconfitte consecutive ritorna al successo che dà grande morale agli amaranto che dopo vittoria in Coppa Italia contro Potenza Picena inanellano la seconda vittoria di fila salendo così a meno uno dalla zona playoff: “Secondo me era importante fare tre punti ci siamo riusciti e ho visto per grande parte della partita una grande prestazione dei ragazzi che hanno fatto quello che avevo chiesto ovvero essere efficaci senza cercare giocate difficili e forzare le giocate. Sono contento anche per Ulivello che è ritornato al goal e quindi va bene così. Sicuramente nel lavoro tecnico-tattico abbiamo continuato sulla stessa linea abbiamo lavorato più sulla testa e ci siamo chiariti su alcune cose ma non vedo grandi problemi ma solamente la voglia di portare a casa i tre punti per sbloccarci da questa situazione anomala per noi. Donnari era fuori per problemi di studio, Russo ha preso una leggera botta in coppa non è niente di che però ho preferito non rischiare anche Ciurlanti è in ripresa quindi credo che per la prossima settimana dovremo essere tutti quindi bene così e da Lunedì iniziamo a lavorare in proiezione Appigano. Per quanto riguarda la Coppa abbiamo vinto la gara di andata per uno a zero quindi siamo in vantaggio e cercheremo di dare minutaggio ai ragazzi che hanno giocato meno perché per noi la Coppa serve a quello perché non vedo grandi obiettivi in Coppa. Per quanto riguarda la prossima gara ad Appigano cercheremo di prepararla nel migliore modo possibile cone abbiamo sempre fatto dall’inizio dell’anno e ora credo che i tre punti ci abbiano dato grande spinta e grande morale e da Lunedì inizieremo a preparare la gara”.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS