Campione di trotto uccide i figli di 5 e 8 anni, poi si spara in diretta Facebook

Choc in Svezia. Samuel Rehn, 50 anni, atleta e campione di trotto, ha ucciso i suoi due figli e poi si è sparato in diretta Facebook. Il dramma è avvenuto nella cittadina di Sala, nella contea di Västmanland, nella villa dello sportivo.  Mercoledì sera, alle 21.24 in punto, una chiamata alla polizia segnala delle grida e degli spari all’indirizzo di Rehn. Quando gli agenti arrivano sul posto trovano tre morti: un uomo sui 50 e due bambini. Tutte le vittime erano state colpite da arma da fuoco. Ma ci è voluto davvero poco per ricostruire la scena del crimine. Samuel Rehn, oltre a lasciare una sorta di testamento, ha confessato tutto in una diretta Facebook. Prima ancora aveva messo dei post dove annunciava: “Tra poco raggiungerò i miei genitori”. Dopo la morte dei genitori e la separazione dalla moglie non si era più ripreso.

E nella sua lucida follia ha scelto un giorno preciso per compiere la mattanza: il compleanno della ormai ex moglie Karin. E così quella sera dopo aver sparato ai bambini di 5 e 8 anni, ha iniziato la sua confessione choc su internet. Si è seduto a bordo della sua piscina e ha raccontato tutto quello che aveva fatto, ha persino aggiunto di aver pagato le bollette e fatto mangiare il cane, poi, prima di premere il grilletto verso se stesso ha mandato un sms alla sua ex con una foto dei due bambini ancora in vita e la scritta “buon compleanno”. 

Alessandro Molinari
Author: Alessandro Molinari

Sono un amministratore

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS