Cameruccio, il terzino che emula i bomber: “o’ tiraggir” da tre punti

ECCELLENZA – Il gran gol nel finale consegna il successo alla Jesina: “Noi non troppo bravi ma dovevamo vincerla a tutti i costi”

Qualcuno si aspetta gol simili da gente come Iori, Trudo o lo stesso Jachetta. Ma a firmare il successo per la Jesina è “o’ tiraggir” di Alessandro Cameruccio, terzino o esterno di fascia non proprio avvezzo al gol ma che allo scadere del match con questa perla ha regalato il 2-1 e i tre punti ai leoncelli contro il Porto Sant’Elpidio che hanno garantito anche il terzo posto in solitaria in classifica.

Una perla che l’umile Cameruccio smorza definendola “bel gol”. Quasi come se ci provasse ogni giornata. La prodezza c’è stata e anche di un certo peso specifico, perché in caso di pareggio sarebbero statu due punti persi in casa contro il fanalino di coda. “Il mister ci aveva messi in guardia nelle ore prima del match – afferma Cameruccio – Giocare contro squadre che lottano per la salvezza e che vendono cara la pelle non è mai semplice. Poi mettici che venivano a Jesi, in una piazza importante, reduci da un buon pareggio contro il Fossombrone e guidati da un ottimo tecnico hanno provato a dare il massimo. Bravi noi nel crederci fino all’ultimo. Di certo non abbiamo offerto una bella prestazione, ma è venuto fuori lo spirito di squadra e di un gruppo che rema insieme. Vedendo poi i risultati dagli altri campi, vincere diventava ancora più importante”.

E ora che la Jesina si è assestata al terzo posto Cameruccio non vuole di certo fermarsi: “L’obiettivo sarebbe di migliorare il risultato dello scorso anno. Diresti vincere i playoff o salire in serie D. Magari, me lo auguro. Ma al momento la proprietà è chiudere il campionato in una posizione migliore dello scorso anno. La piazza ci è vicina, ci dà la carica giusta per poter spingere al massimo delle nostre potenzialità. Vedremo dove arriveremo. Ora bisogna ripartire dal match col Gallo e proseguire questa striscia”.

 

 

Michele Raffa
Author: Michele Raffa

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS