Camerino: si dimette il consigliere che ha augurato la morte a Salvini

Il sindaco Sandro Sborgia ha preso le distanze dalle dichiarazioni di Marsili e ha accolto le dimissioni

“Chiedo pubblicamente scusa per le espressioni utilizzate su Facebook nei confronti dell’On. Salvini” – Comincia così il post di Marco Marsili, ormai ex consigliere comunale di Camerino. Ha scelto il suo profilo pubblico per comunicare le dimissioni, dopo la bufera social scatenata dalle sue affermazioni rivolte al ministro dell’interno, a cui augurava di “morire a testa in giù”. “Le frasi utilizzate – prosegue Marsili – sono state proferite in un momento di minore serenità e non rappresentano lontanamente la mia indole e il mio animo di persona generosa, tollerante e rispettosa verso tutti. Consapevole della gravità del mio comportamento, con grande dolore e senso di responsabilità, ho provveduto a rassegnare con effetto immediato le mie dimissioni dalla carica di consigliere comunale della città di Camerino”. L’amministrazione comunale del sindaco Sandro Sborgia, quindi, perde il rappresentante della sinistra radicale. Al suo posto dovrebbe entrare la prima dei non eletti, Maria Giulia Ortolani, di area più moderata. Non sembrano esserci, infatti, margini di ripensamento per Marsili e anche l’ipotesi di un eventuale respingimento delle dimissioni é stata smentita già nella serata di ieri, con un post apparso sulla pagina Facebook “Sandro Sborgia sindaco”. “In merito alle dichiarazioni apparse oggi pomeriggio su Facebook da parte di Marco Marsili – si legge nel profilo del primo cittadino camerte – il sindaco Sandro Sborgia prende le distanze a nome dell’intera amministrazione comunale, sottolineando che si é trattato di un’esternazione del tutto personale che trova la ferma disapprovazione da parte del sindaco e dell’amministrazione. Marco Marsili ha rassegnato le dimissioni da consigliere comunale oggi pomeriggio e sono state accolte dal sindaco”.

Giada Berdini
Author: Giada Berdini

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS