Caldarola, riflettori accesi sul terremoto con la presentazione del libro “Tutti giù per terra”

L’autrice Donella Martignago descrive come erano i paesi prima e dopo il sisma attraverso le testimonianze dei cittadini

Il Comune di Caldarola ha ospitato ieri l’autrice Donella Martignago di “Tutti giù per terra” un libro che racconta i momenti terribili dei quattro terremoti avvenuti tra il 24 agosto 2016 e il 18 gennaio 2017 nelle zone del Centro Italia, soffermandosi nella descrizione di come erano i paesi prima e dopo il sisma attraverso le testimonianze dei cittadini.

 

Dopo una prima presentazione nel Comune di Amatrice l’autrice ha voluto illustrare la sua esperienza e il risultato dei racconti raccolti anche a Caldarola, uno tra i comuni più dovastati in termini di edifici.

Il libro si sofferma sulla descrizione di sedici comuni, nella prima parte riportando un po’ di storia, per far comprendere quanto del patrimonio culturale-artistico-architettonico è andato perduto, nella seconda narrando il dramma delle persone che, lasciando le case, i propri beni, il proprio vissuto, sono state costrette a sfollare.

 

Alla presentazione del volume erano presenti oltre al Sindaco Luca Maria Giuseppetti e l’Assessore Giorgio Di Tomassi, anche la dott.ssa Marta Mazza responsabile regionale della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche, l’Architetto Pierluigi Salvati Funzionario della stessa Soprintendenza e il Dott. Andrea Simionato della Antiga Edizioni.

Soddisfatti gli amministratori di Caldarola: quest’iniziativa punta ancora una volta l’attenzione sui Comuni dopo il terremoto del 2016 in una costante lotta per non far spegnere i riflettori, soprattutto mantenere vigile l’attenzione dei responsabili politici verso una ricostruzione con tempi certi e risultati concreti.

Agli ospiti sono stati consegnati i volumi che illustrano le bellezze di Caldarola in attesa di tornare all’antico splendore.

error: Contenuto protetto !!