Calcio a cinque, rivoluzionato il girone del Cus Ancona

SERIE B – Tanta Toscana nel raggruppamento dei dorici, completano due umbre e quattro marchigiane tra cui le due neo promosse Cagli e Grottaccia

E’ una vera e propria rivoluzione quella che si è abbattuta nel campionato nazionale di calcio a 5 di serie B. Il girone che solitamente ospita il Cus Ancona è stato rovesciato come un calzino. In poche parole, delle vecchie squadre che componevano il raggruppamento, oltre al Cus Ancona sono rimaste il Gubbio e l’Ascoli. Ma andiamo con ordine.

La parte del leone spetta alla Toscana con San Giovanni Valdarno, Poggibonsi, Borgo San Lorenzo Firenze, Grosseto, Prato e Lastra a Signa. Per le umbre oltre al Gubbio c’è il Città di Castello, mentre le Marche saranno rappresentate da 4 squadre: Cus Ancona, Ascoli e le due matricole ovvero Cagli e Grottaccia Cingoli.

A fare il punto della situazione circa il nuovo girone, è il tecnico del Cus Ancona Francesco Battistini: “Questa novità senza dubbio ha creato un clima di grande entusiasmo. La maggior parte di queste squadre non le conosciamo, ma la cosa è reciproca. Sapevamo che sarebbero arrivate delle novità ma non ci aspettavamo una cosa del genere. E’ una mezza rivoluzione che ci darà nuovi stimoli per affrontare il campionato. Il calendario potrebbe uscire la prossima settimana, mentre la preparazione inizierà lunedì 26 agosto”.

Dal punto di vista logistico cosa cambia per il Cus Ancona? “Direi poco, basti pensare che lo scorso anno andavamo a  giocare in Emilia e in Molise. Le distanze in linea di massima con le toscane sono le stesse. Più che altro dovremo cercare di capire quanto prima il valore di queste squadre come ad esempio il Prato e il Grossetto appena retrocesse dalla serie A2”.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS