Cais lampo nel buio, difesa da brividi e quei capelli di Iotti

Davide Cais, attaccante classe '94

PAGELLE FERMANA – All’Helvia Recina non funziona niente, di buono solo il primo gol dell’attaccante

di Lorenzo Attorresi

Ginestra 5: il primo errore vero arriva sul quarto gol, quando Leonetti trova il varco sotto le sue  gambe. Stavolta è impotente pure su rigore, imperfetto in alcune circostanze.

Mosti 4.5: il taglio di Leonetti sul primo gol chi lo segue? In perenne difficoltà, non viene ricordato per alcun intervento utile che sia uno.

Manetta 4.5: il movimento sul vantaggio del Matelica non è per nulla ortodosso, Moretti lo porta fuori zona, non si intende con Scrosta ed è 0-1. Errore tattico che ci può stare se sei un difensore fisico. Ma farsi anticipare da Moretti, perdendo il duello individuale sul 2-1, quello no…
Mezzo infortunato, a cambi finiti va a fare la punta ed il meglio lo mostra con un tacco che libera Palmieri.

Scrosta 4.5: gli attaccanti del Matelica escono da tutte le parti e neppure Edo è esente da colpe. Volpicelli gli sterza, lui va per le terre.

I capelli di Iotti

Bonetto 4.5: il Volpicelli di oggi stritolerebbe pure altri tipi di terzini, figuriamoci Bonetto, ruolo centrale, costretto ad adattarsi in fascia. Il ruolo, però, non c’entra sulla “pollaiata” commessa in area per il 3-1. Rigore regalato. Partita finita.
Rossoni (1’st) sv: senza voto perchè entra a partita senza storia. Considerazione: uno dei pochi che con Cornacchini è regredito.

Iotti 5: si vede solo per la capigliatura illegale. Tonalità rossa alla Nainggolan, da presunto top player che va in discoteca o sulle copertine. Ma qui siamo all’Helvia Recina e nelle praterie lasciate dal Matelica (sì, perchè la squadra di Colavitto mica è perfetta…) Ilario non si infila mai.
Fabris (9’st) sv

Urbinati 5: cerca di sbattersi, di portare palla e di inserirsi in area alla ricerca di un episodio che riapra la gara. Finisce però per “parare” un tiro di Neglia che avrebbe messo in difficoltà Cardinali. Era pure in offside.

Grbac 4.5: preferito a Grossi per rimpiazzare Graziano, il croato ha il freno a mano tirato. Folle nell’episodio del 3-1: tenta di uscire dall’area con un passaggino, pallone intercettato e Bonetto fa il resto sgambettando Tofanari.
Grossi (9’st) sv

Neglia 5: doppia cifra come gli attaccanti del Matelica, ma stavolta perde la sfida nella sfida. Le colpe, però, vanno cercate in altri reparti. Fino al 2-1 infatti Neglia era vivo…
Palmieri (26’st) sv: si mangia una rete fatta, sarebbe stato il punto del 5-2 ma alza la mira. Chance fallita, ancora aspetta il primo gol nei pro.

Cais 6: realizza il primo gol della sua avventura a Fermo con un illusorio diagonale. 1-1 che dura poco. L’unico che può essere lievemente contento.

D’Anna 5.5: è in palla e si vede, assist per Cais, tre o quattro conclusioni. La partita era apertissima, ma la Fermana non è riuscita a far male quando poteva.
Cremona (26’st) sv: Cardinali gli nega la rete negli ultimi minuti. Sarebbe stata una gioia personale dopo quattro anni di astinenza.

Cornacchini (all) 5: e pensare che in settimana era stato chiarissimo. “Attenzione, perchè questi vanno sempre in verticale…”. Detto fatto, dopo quattro minuti Matelica in vantaggio in quel modo.

LE PAGELLE DEL MATELICA
LA CRONACA DI MATELICA 5-1 FERMANA

Dalla Home


Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi