Brutale aggressione in centro: migliorano le condizioni del 36enne

La Procura procede per tentato omicidio

Una brutale aggressione quella avvenuta lo scorso sabato in corso Cavour a Macerata (leggi) che poteva costare la vita di un giovane papà di 36 anni. Sono stati due extracomunitari a ridurlo in fin di vita. Ora si trova ricoverato all’ospedale regionale di Torrette: le notizie da parte dei medici sono rassicuranti, il 36enne non è più in pericolo di vita, anche se ancora sedato.

La gravità dei traumi riportati obbligherà l’uomo, padre di una bimba di appena due mesi, ad essere sottoposto a un intervento maxillofacciale appena possibile. Sul caso il sostituto procuratore Rita Barbieri ha aperto un fascicolo per tentato omicidio; intanto proseguono le indagini da parte della Polizia.

Articoli più letti della settimana