Brosco sottotono e difesa bocciata: bene Morosini, Scamacca sbaglia tantissimo

Riccardo Brosco

PAGELLE ASCOLI – Ninkovic gladiatore, Cavion e Petrucci non brillano

LEALI 5,5: Poco poteva sui gol presi, ci ha provato ma non è riuscito mai a prendere il pallone. Mostruoso su Schiattarella nel finale.

GRAVILLON 5,5: Esce molto alto ed alterna errori evidente a buona convinzione sui contrasti.

BROSCO 5: Brutta partita per tutta la difesa. Con molta flemma i suoi interventi.

FERIGRA 5: Prova a mettere cattiveria ma al livello di posizione spesso pecca.

PADOIN 5: Nelle poche volte in cui Cavion cerca di andare avanti con la palla lui non riesce a seguire l’azione. Sulla fascia ci voleva qualcosa in più.

1’st ANDREONI 6: Entra portando sicuramente più affondi sulla fascia di competenza.

CAVION 5,5: Nella prima frazione male come tutta la squadra, spesso preso in mezzo dal palleggio avversario.

15’st ERAMO 5,5: Entra e sbaglia alcuni lanci lunghi, ci mette corsa ed anche un colpo di testa che però non trova la porta.

PETRUCCI 4,5: Possibile sorpresa che però non ripaga il tecnico. Come tutto il resto della squadra non gira mai nel primo tempo.

1’st MOROSINI 6: Mette frizzantezza soprattutto nei primi minuti della ripresa.

BRLEK 5: Non offre mai la palla sulla corsa di un compagno, sempre troppo dietro. Un passo indietro al livello di prestazione.

SERNICOLA 6: Mostra i muscoli sulla fascia facendo anche a sportellate, grintoso nelle ripartenze seppur non sempre a ritmi elevati.

NINKOVIC 6: Prova come sempre a prendersi per mano la squadra e letteralmente si innervosice con i compagni spesso e volentieri.

SCAMACCA 4,5: Sbaglia tantissimo di quello che gli chiede Dionigi e ci prende anche diverse strigliate dallo stesso tecnico. L’emblema di un pessimo primo tempo.

1’st TROTTA 6: Si muove e lotta, ma incide solo con il colpo di testa nel finale. Viene ben seguito dai centrali avversari.

All. DIONIGI 6: Inizio che giudicare contratto è un eufemismo. Manda a quel paese tutto e tutti e rivolta la squadra con i cambi. Non paga la scelta di Petrucci la in mezzo. Il voto in più per il grande lavoro e la salvezza raggiunta con un miracolo.

 

(foto gentilmente concessa da Lega B)

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi

Ultime dalla provincia