Brosco out a Brescia, Bertotto: “I nuovi subito integrati, non sento emozione”

Mister Bertotto al lavoro

ASCOLI – L’esordio in campionato domani (sabato) alle 14

Sono 24 i bianconeri convocati da Mister Bertotto per la prima partita di campionato con il Brescia. Il tecnico bianconero dovrà rinunciare al capitano Brosco, che nel corso dell’allenamento di ieri ha rimediato una leggera distorsione al ginocchio destro. Indisponibili inoltre Beretta, De Alcantara, Gerbo, Maurizii e Ndiaye. Ganz è in procinto di passare al Mantova, mentre Chajia e Rosseti non sono convocati. Squadra e staff subito dopo pranzo sono partiti per il ritiro di Brescia. Il match con le rondinelle è in programma domani alle ore 14 allo stadio “Mario Rigamonti”. Di seguito la lista completa.

PORTIERI: Nicola LEALI, Mouhamadou SARR

DIFENSORI: Anastasios AVLONITIS, Gabriele CORBO, Amine GHAZOINI, Simone PADOIN, Raffaele PUCINO, Daniele SARZI PUTTINI, Francesco SEMERARO, Simone SINI

CENTROCAMPISTI: Marcel BUCHEL, Christos DONIS, Michele CAVION, Mirko ERAMO, Davide PETRUCCI, Dario SARIC, Christian SCORZA

ATTACCANTI: Rijad BAJIC, Gianmarco CANGIANO, Cosimo CHIRICO’, Aly MALLE’, Ricardo MATOS, Apostolos VELLIOS, EdoardO TASSI.

Contestualmente, prima di salire sul pullman direzione Lombardia, il tecnico Valerio Bertotto ha fatto il punto della situazione alla vigilia del match: “Sono molto contento degli sviluppi che il mercato ci ha dato, la Società mi ha messo a disposizione ottimi calciatori, che vanno ad integrare molto bene la rosa; non avevo assolutamente dubbi, c’è stata fin dall’inizio condivisione del progetto tecnico. Alcuni ragazzi sono arrivati da uno o due giorni, ma fa parte del momento e delle situazioni del mercato, non è un problema, l’essenziale è avere calciatori funzionali e di qualità. I nuovi si sono integrati fin da subito, è chiaro che la squadra ha iniziato a lavorare insieme da due giorni, quindi il rodaggio fisico vero e proprio avverrà durante i vari allenamenti e le partite, ma in questo momento sono molto contento, è una squadra di qualità, una squadra scelta e voluta, sono curioso e tranquillo nell’affrontare questa partita e le altre che seguiranno”. Per il tecnico bianconero sarà la prima volta in B da allenatore: “Nessuna emozione, lo dico senza presunzione, ma perché faccio questo lavoro dal 2012 e, anche se sono nuovo per la categoria, non cambia nulla”. Di fronte l’Ascoli avrà una squadra molto competitiva, da poco retrocessa in B: “Parto sempre dal presupposto che bisogna giocare tutte le partite, prima o dopo non è problema; quello che mi preme è avere a disposizione una squadra che se la può giocare con tutti gli avversari in qualsiasi momento, non cambia nulla avere di fronte una neo retrocessa”. Infine, un pensiero sul Brescia e Del Neri: “L’avversario lo conosciamo bene, ha dalla sua un allenatore che ha la capacità e l’esperienza per riportare a Brescia quell’entusiasmo, che con la retrocessione è venuto meno. Stimo moltissimo Del Neri, lo conosco di persona, entrambi abitiamo in Friuli, è un collega che sa fare il suo lavoro e lo fa bene da molti anni. Lo abbraccio, ma da lontano, perché domani ognuno vorrà fare le cose bene per la propria squadra”.


Articoli più letti della settimana