Briciolo di normalità nelle Case di Riposo: anziani pronti a riabbracciare i familiari

Riaperture alla visite dopo le vaccinazioni

di Marica Massaccesi

Si respira un po’ di normalità nelle case di riposo della Vallesina. Dopo le vaccinazioni agli anziani, anche per la seconda dose, dal 15 aprile le case di riposo di Jesi, Staffolo, Apiro e Cingoli, sono state riaperte alle visite familiari. Gli anziani, delle quattro strutture residenziali potranno finalmente riabbracciare i loro cari. Dalla pagina Facebook l’Asp Ambito 9 scrive come è “emozionante il ritorno al contatto tra anziani ospiti e parenti dopo lunghi mesi di distanziamento forzato. La riapertura alle visite della Casa di Riposo di Jesi, dove utenti e operatori sono stati tutti vaccinati, è un gran bel segnale per il futuro”.

 

Inoltre hanno preso il via anche le vaccinazioni per i centri diurni per persone con disabilità gestite dall’Asp Ambito 9. “Dopo le strutture residenziali per anziani – ha dichiarato Matteo Marasca, presidente dell’Asp Ambito 9 – ora siamo passati alla vaccinazione dei centri diurni di Jesi, Filottrano, Staffolo e Cingoli. Un altro passo in avanti che ci permetterà di gestire le strutture in questa fase delicata con maggiore sicurezza a tutela degli utenti e degli operatori”.

 

L’Asp Ambito 9, tramite la propria struttura di via Gramsci di Jesi, diventerà il punto vaccinale per i cosiddetti caregiver, vale a dire per i parenti, i congiunti o comunque per i soggetti che sono costantemente a contatto con gli utenti dei centri. In questo caso l’operazione interesserà una novantina di persone.

LE ULTIME DALLA PROVINCIA