Brandi ingenuo, Galzenzi-Ruzzier: che show

Le pagelle di Cluentina-Corridonia

Pagelle Cluentina

ROCCHI 6: Non deve compiere grandi parate durante l’arco del match. Non ha colpe sulle tre reti incassate

PAGLIARINI 5: Va spesso in affanno contro Mariani e compagni che dalla sua parte sfondano con troppa facilità e non a caso i pericoli maggiori nascono dal suo lato. Nel finale si fa sopraffare dal nervosismo

GIACONI 6: Presidia con attenzione e diligenza la sua fascia di appartenenza senza correre grandi pericoli(21 st CAPPELLETTI 5: Nel secondo minuto di recupero, ha la palla del pareggio ma dopo un primo tentativo ribattuto da un super Mazzocca manda la sfera alta sopra la traversa con la porta vuota per la sua disperazione)

MENGHINI 6,5: È il migliore della retroguardia biancorossa. Trasmette grande solidità cercando di limitare le folate offensive di Galdenzi e compagni. Sempre pericoloso in area di rigore su palla inattiva dove guadagna il rigore del due a uno e poi nel finale si vede annullare un goal per un fallo su Zazzetti in uno dei tanti episodi dubbi da rivedere

BRANDI 4,5: Ingenuità colossale del difensore in maglia numero sei che si fa prendere dal nervosismo rifilando un colpo proibito a Mariani a palla lontana, sotto però lo sguardo del direttore di gara che non può fare altro che mandarlo anzitempo sotto la doccia. Ha qualche colpa anche in occasione del raddoppio dove liscia l’intervento aprendo un’autostrada a Galdenzi. Espulsione che condiziona il match e che pesa in ottica della trasferta decisiva di Treia

MARCANTONI 6: Solita prova di grande generosità per il capitano biancorosso che lotta e combatte su ogni pallone senza mai risparmiarsi. Finisce la gara in difesa mostrando ancora una volta tutta la sua duttilità

MONTECCHIARI 5,5: Si vede poco in mezzo al campo dove fa fatica a emergere contro Cesca e compagni(1 st STACCHIOTTI 5,5: Poco attento in fase ditensiva e lucido in quella offensiva sia nella gestione del pallone che delle scelte)(36 st MARINI sv)

TROBBIANI 6,5: Primo tempo di grande spessore per il centrocampista biancorosso che mette in campo grande agonismo e dinamismo in entrambe le fasi. Prezioso anche in fase di non possesso dove è sempre aggressivo recuperando tanti palloni. Peccato per il problema fisico che lo costringe ad abbandonare il campo(45+3′ pt MANCINI.ANDREA 6,5: Inizialmente in panchina, rileva l’infortunato Trobbiani. Lascia subito il segno a inizio ripresa dagli undici metri, mettendo a referto il suo undicesimo goal in campionato. Per il resto fa da leader in mezzo al campo, gestendo un’infinità di palloni)

MONGIELLO 7: Il migliore in campo nelle file della Cluentina per pericolosità e intraprendenza. Dal suo piede nascono i maggiori pericoli dei biancorossi. Dopo averci provato più volte con delle conclusioni dalla distanza, trova la rete dagli undici metri che riapre i giochi nel finale

RIBICHINI 5: Grande ex di turno, non riesce a incidere venendo ingabbiato bene nella morsa da Del. Moro e Bigoni che non gli concedono davvero nulla (11 st MANCINI.ROBERTO 5,5: Non riesce a incidere nel match)

SALVATI 5: Anche per lui prova simile al suo compagno di reparto Ribichini. Si muove molto su tutto il fronte offensivo, senza però riuscire mai a rendersi pericoloso

All. CANESIN 6: La Cluentina con questa sconfitta rinvia ogni discorso salvezza alla trasferta di Treia che sa di un playout anticipato, come detto da lui stesso nel post gara. La sua squadra disputa una buona prova e nonostante lo svantaggio e l’inferiorità numerica, non si disunisce e con grande generosità e caparbietà riesce a rientrare due volte in gara, sfiorando la clamorosa rimonta nel finale dove i biancorossi recriminano per la rete annullata a Menghini e per la colossale chance sciupata da Cappelletti

Pagelle Corridonia

MAZZOCCA 6: Nelle poche volte in cui viene chiamato in causa risponde presente. Spiazzato in entrambe le occasioni dagli undici metri

MARINELLI 6: Controlla con grande attenzione e diligenza la sua zona di competenza

MARIANI 6,5: Croce e delizia della sua squadra. Nel primo tempo è assoluto protagonista propiziando la rete del vantaggio di Galdenzi e provocando l’espulsione di Brandi. A inizio ripresa però spinge ingenuamente Menghini concedendo il rigore che riapre la contesa

BIGONI 6,5: Prova di grande solidità per il capitano del Corridonia che è sempre attento e concentrato per tutto l’arco dei novanta minuti, concedendo il minimo a Ribichini e Salvati

DEL.MORO 6,5: Per lui prova simile al suo compagno di reparto. È sempre attento e deciso negli interventi e nelle chiusure

CESCA 6: Vista l’assenza di Ciucci inizialmente in panchina, è lui a dettare i tempi e le geometrie in fase di costruzione. Peccato per il cartellino giallo rimediato all’alba del match, che poi lo condiziona leggermente nei contrasti e nelle entrate

PICCININI 6,5: Mette in campo grande agonismo e dinamismo in entrambe le fasi. È suo il lancio in profondità che innesca Galdenzi che poi serve Ruzzier che sigla la rete del raddoppio(29 st MARCELLETTI 6: Svolge il compito affidatogli senza strafare eccessivamente)

GARBUGLIA 5,5: Nel primo tempo sbaglia tanto sia in fase di gestione della palla sia in fase difensiva sotto il punto di vista delle scalate e delle marcature, tanto da prendersi più volte il richiamo dei suoi compagni. Anche nella ripresa rimane piuttosto in ombra, vedendosi poco

MONTI 6: Fa il suo in fase difensiva non rinunciando anche a proporsi in fase offensiva. Nel complesso una prova sufficiente(12 st CIUCCI 6: Porta nuove energie in mezzo al campo)

GALDENZI 8: L’inizio di gara non è dei migliori, ma poi esce alla distanza. Sigla la rete del vantaggio da vero rapace dell’area di rigore, poi poco dopo, in posizione dubbia, sfrutta lo svarione difensivo di Brandi servendo con grande lucidità Ruzzier che fa due a zero. Nella ripresa conclude al meglio la sua giornata trovando la sua doppietta personale con un diagonale chirurgico. Esce dal campo tra gli applausi e i cori dei suoi tifosi (36 st ZAZZETTI sv)

RUZZIER 8: Insieme a Galdenzi formano una coppia di grande esperienza e qualità che in pochi possono vantare di avere in questa categoria, mostrando grande intesa. Anche oggi mette il suo sigillo sul match siglando il suo ventesimo goal stagionale che gli vale il momentaneo titolo di capocannoniere dopo che poco prima aveva propiziato la rete del vantaggio con un cross pennellato dalla sinistra. Nella ripresa prova a ripetersi con una splendida semirovesciata, neutralizzata però da Rocchi

All. FONDATI 7: Il Corridonia porta a casa una vittoria pesantissima che certifica la quinta posizione e avvicina sempre di più i rossoverdi, a cui basterà un punto nell’ultima gara con il Porto Sant’Elpidio al sogno playoff. La sua squadra è abile e cinica nel primo tempo a sfruttare le occasioni a favore, incanalando il match in proprio favore. Da rivedere la gestione nella ripresa, dove i suoi, con un uomo in più, soffrono più del previsto, facendo rientrare due volte in gara la Cluentina e rischiando addirittura di subire il pareggio nel finale

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS