Bolkestein, gli effetti sugli ambulanti: “Grande crisi del settore”

Giovanni Rinaldi, presidente Anva Confesercenti PU

Le parole del presidente PU Anva, Giovanni Rinaldi

Sono tanti i mercati nella nostra regione che godono di buona salute e la famosa legge Bolkestein potrebbe migliorarne la situazione. Infatti la normativa riguarda anche gli ambulanti, non solo i balneari e i tassisti. Tra questi ultimi c’è malcontento; per coloro che lavorano con le loro bancarelle ci sono meno problemi sulle licenze e sulla libera concorrenza. La direttiva europea ha il pregio di mettere fine alla precarietà delle concessioni. L’articolo 11 del DDL stabilisce i termini. L’assegnazione delle concessioni di posteggio su aree pubbliche avverrà tramite gare a evidenza pubblica con il termine di 10 anni per i posteggi non ancora assegnati.

Per salvaguardare il legittimo affidamento, gli attuali concessionari potranno godere di un rinnovo delle attuali concessioni in via eccezionale per 12 anni. Trasparenza e rilancio del settore, si naviga – meglio – a vista. “Non ci sono regole certe per l’assegnazione dei posti, ma noi li abbiamo già dati con una gara pubblica qualche tempo fa, per 12 anni. Adesso si assegneranno i posti vacanti. Vediamo come Regioni e Comuni recepiranno la direttiva del Governo, è tutto in alto mare”, assicura Giovanni Rinaldi, presidente PU Anva, associazione nazionale venditori ambulanti, per la provincia di Pesaro e Urbino. “Una data certa serve per programmare gli investimenti, noi non abbiamo l’esclusiva di un bene pubblico – prosegue Rinaldi -. Nel settore c’è grande crisi: in Italia gli ambulanti sono passati da 190mila a 160mila. Sicuramente dalla Bolkestein sono più penalizzati i balneari, ma la nostra categoria non sta bene. La concorrenza dei centri commerciali e dell’online è alta.

Camilla Cataldo
Author: Camilla Cataldo

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS