Boca Sem, storica prima volta anche per le Esordienti

Al via il campionato Open CSI

Dopo lo storico esordio dell’Under 15 della Boca Sem, che ha già disputato due gare della Coppa Marche di categoria femminile, tornata in auge in Federazione dopo dieci anni di assenza, domenica scorsa è stata la prima volta anche per gli Esordienti di mister Emanuele Trementozzi. Presso la Palestra di Cascinare, infatti, in attesa di affrontare le pari età del Chiaravalle, ha preso il via anche il torneo per le nate dal 2011 al 2014 e il club gialloblù ha aperto le danze con il più classico dei derby in famiglia. La società xeneize, infatti, ha iscritto due squadre visto l’alto numero di iscritte, per poter permettere a tutte di giocare e divertirsi. Davanti una bella cornice di pubblico, con genitori e amici entusiasti di vedere all’opera le giovani promesse boquensi, è stato inaugurato un torneo che rende orgoglioso il club e la Federazione, che torna a far disputare eventi di futsal femminile giovanile dopo tantissimi anni. Un’emozione per tutti, sciolta poi in campo con una bella partita che ha visto andare a segno diverse ragazze. Nello specifico Noemi e Nicole La Forgia, Viola Formiconi, Sibilla Berdini, Aurora e Azzurra Bernardini, Flavia Ragonese, Maria Stella Conte, Sofia Marinucci e Tania Illuminati. Per quest’ultima prime gioie in maglia gialloblù, mentre per Marinucci la festa per il taglio del traguardo dei cento gol e la consegna di una maglia ricordo da parte di compagne e società.

A chiudere il 2023 sarà nuovamente il derby, domenica sempre a Cascinare, prima delle esaltanti sfide contro Chiaravalle previste a gennaio.”E’ stata una grande emozione aver aperto il torneo, che torna dopo anni di assenza – afferma Emanuele Trementozzi – ho sollecitato molto nei mesi scorsi per far tornare in auge il movimento femminile giovanile e finalmente siamo riusciti a partire. Le ragazze sono entusiaste, noi anche e ci attenderà un 2024 di fuoco”. Debacle, invece, per l’Under 15, che cede al Città di Falconara per 18 a 1, al termine di una gara senza storia e tutta da dimenticare. “Eravamo in sei e senza portiere, costretti a fare a giro in porta – prosegue Trementozzi – ma non voglio alibi per una prestazione davvero da buttare via. Sono contento per il gol di capitan Mariani, che ricorderà a lungo di aver segnato allo storico PalaBadiali, ma per il resto davvero una debacle. Molte devono calarsi nella realtà, che non è più quella della scuola calcio e dell’attività di base; qui siamo arrivati ai Giovanissimi, attività agonistica e il risultato ha una sua importanza. Se non siamo in grado di fare questo scatto mentale si fa dura, perché il girone a quattro squadre è partito con due sconfitte e in finale vanno le prime due. Bisogna capire che si gioca per vincere ormai, ci avviciniamo in tutto e per tutto alle prime squadre e, chi gioca, deve dimostrare di essere all’altezza della situazione. Continueremo a lavorare come sempre, ma è indubbio che non possiamo più permetterci certe figuracce. L’unica soddisfazione, oltre al gol di Marylù, l’aver giocato contro una squadra composta per metà da ragazze uscite dal nostro settore giovanile: Giorgia Pirro, Emma Ciccalè, Alessia Sgariglia e Lucia Gregori sono a Falconara, con orgoglio reciproco, data la nostra collaborazione e amicizia con il club del presidente Marco Bramucci. Rivederle contro, dopo anni passati con noi, ha fatto uno strano effetto ma ci ha anche riempito di orgoglio”. Venerdì sera a Matelica, intanto, parte anche la stagione del Csi Femminile Open, con la prima squadra che sarà diretta da mister Trementozzi e Andrea Bottoni. “Quando abbiamo creato la seconda squadra femminile senior non potevo tirarmi indietro – conclude il tecnico boquense – Sarà un modo per far giocare chi resta fuori dalla Figc e far fare esperienza alle nostre ragazze del settore giovanile. Per me, allenatore del settore giovanile, veder giocare Marylù Mariani, già due presenze in Serie C, contro le grandi, sarà motivo di soddisfazione, così come la 2010 Aurora Pepi. Per lei sarà un esordio assoluto in Prima Squadra e un’altra bella pagina di storia della nostra società da raccontare”

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS