Blondett abbocca alla finta, Mbaye è sgonfio: Pannitteri stavolta tradisce

PAGELLE FERMANA – Malotti beffa il difensore e il Teramo passa: il catanese si mangia un gol al 94′

di Lorenzo Attorresi

Ginestra 6: sul colpo di testa di Malotti vola sotto la traversa, prova a immaginare le intenzioni di Bernardotto che lo prende in controtempo.

Rossoni 5.5: dal pantaloncino sgorga una fasciatura che gli tiene ben stretta la coscia. Soffre, eppure rimane in campo per 90′.

Blondett 5: seconda partita da influenzato nel giro di tre giorni. Va ringraziato per la disponibilità, ma il sacrificio non è produttivo. Gambe mollicce, si fa scherzare da Malotti che gli va via con mezzo sombrero: lui si gira come se fosse tutto tranne che un difensore. E’ a mezzo servizio ma ha la presunzione di uscire palla al piede, tentando di scartare gli attaccanti nella sua area. Che rischio. Non ci siamo.

Scrosta 6: mai visto uno Scrosta che deve sudare così tanto per reggere l’impatto fisico. Bernardotto, però, è un osso durissimo. “Edo” soffre ma lo tiene anche discretamente, sino a quando l’errore di Blondett lo costringe a fare un passettino di troppo verso Malotti: palla di là e Bernardotto è solo soletto. Uno degli ultimi a mollare.

Rodio 6: un po’ più vivo rispetto alle ultime uscite, prova a puntare e a crossare. Sostituzione prematura?
Simonelli (15’st) 6: fa arrabbiare tantissimo quando spreca uno, due, tre calci franchi tirandoli ad altezza difensore sul primo palo. Ma a conti fatti dà brio, tenta di sfondare, ci prova da fuori ed è suo l’ottimo cross per Pannitteri….

Graziano 6.5: in mezzo è quello più volitivo, stavolta fa anche per Mbaye che si prende una serata di relax. Sfiora l’incornata giusta, sbatte su Perucchini ma probabilmente poteva colpire in modo migliore.
Capece (26’st) 6: gioca molti palloni tentando di far smuovere il Teramo.

Mbaye 5.5: meno falloso rispetto ad altre volte, non perchè sia più lucido ma perchè è terribilmente meno energico. Eppure il giallo se lo becca anche a questo giro. Dispiace, perchè era bello fresco essendo stato squalificato a Pontedera: non è sembrato.

Urbinati (26’st) 6: in una squadra in completa emergenza, giocano titolari a mezzo servizio Rossoni, Blondett, lo stesso Tassi ma non il capitano Urbinati (con la maschera protettiva al naso) che entra in mediana giusto per i 20′ finali.

Sperotto 6: prima esterno nel 3-4-2-1, poi terzino nel 4-4-2. Non brillantissimo nelle scelte in fase offensiva.

Pannitteri 5: stavolta tradisce, proprio lui che era stato sempre decisivo. Si accende a sprazzi e tocca pochi palloni. Al 94′ l’erroraccio: con la stessa fronte benedetta con l’Ancona Matelica, sbaglia clamorosamente il gol ad un passo dalla porta. Quella stessa porta sotto il settore ospiti. Non sempre è Pasqua. Non si deve abbattere.

Marchi 5.5: ex attaccante, ha cambiato ruolo. Fa un po’ tutto, il centrocampista, il trequartista, l’esterno, ma in area non graffia. Stavolta, però, serviva qualcosa in più negli ultimi 16 metri.

Tassi 5.5: due partite da titolare in tre giorni sono forse troppe, ma Cognigni aveva la febbre e Riolfo sceglie ancora l’ex Viterbese che ha autonomia limitata dopo lo sforzo – con gol – profuso a Pontedera.
Cognigni (21’st) sv: era a letto con la febbre fino a lunedì. Non era in grado di giocare. “Lazzaro alzati e cammina”. Una forzatura. A quel punto, meglio Marchi prima punta, meglio Kyeremateng esterno, meglio Frediani – anch’esso reduce dall’influenza – che almeno avrebbe potuto graffiare da corner e punizione.

Riolfo (all) 5: leggere il focus 

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS