Blitz di Gabicce Gradara e Barbara Monserra, il Moie si illude

PROMOZIONE – I risultati del sabato nel Girone A

Centra il blitz il Gabicce Gradara che opera il sorpasso in classifica in uno scontro di vitale importanza nei bassifondi. Perde l’imbattibilità casalinga precipitando in piena zona playout la Castelfrettese che ha racimolato un solo punto nelle ultime quattro giornate.

Rinuncia agli infortunati Simone, Rango e Mosciatti il tecnico biancorosso Fenucci che concede fiducia tra i pali al classe 2005 Cominelli, alla seconda partita da titolare dopo quella della decima giornata contro la Fermignanese. Il nuovo acquisto Palazzi, arrivato mercoledì dalla Pergolese, gioca dal primo minuto da regista con Brunori e Garuti delegati a inserirsi a sostegno della manovra offensiva. Sull’out destro difensivo torna Mazzarini, mentre Capitani agisce in fase offensiva. Deve fare i conti con le assenze anche Angelini, privo del totem Bartolini nel reparto avanzato oltre che di Franca, Fattori e Betti in difesa, ridisegnata adattando Gabrielli e il volto nuovo della sessione autunnale di mercato Costa, già al Gabicce Gradara per sette anni dal 2015 al 2022. Davanti il trio di trequartisti composto da Costantini, Pierri e Mani assiste il neo acquisto Torsani.

Il Gabicce Gradara parte autoritario, ma rischia sulla palla riconquistata da Brunori che ispira Garuti, murato da Cappuccini. Il gol è sfiorato anche da Yuri Sampaolesi che sfiora il palo sulla punizione di Palazzi. Dopo il rigore negato a Rocchi sull’uscita di Cappuccini, i biancorossi hanno un’altra opportunità con Lucchetti, sventata dal portiere avversario. La ripresa scatta col vantaggio del Gabicce Gradara, firmato da Torsani sulla verticalizzazione di Semprini, bravo a recuperare palla nella metà campo avversaria. Il pareggio è sfiorato dall’affondo di Brunori, disinnescato da Cappuccini, e dalla girata di Rocchi, impreciso da distanza ravvicinata. Lo stesso attaccante timbra una clamorosa traversa. Il Gabicce Gradara regge l’urto e chiude il conto a tempo scaduto col rasoterra dal limite di Mani.

CASTELFRETTESE – GABICCE GRADARA 0 – 2

CASTELFRETTESE: Cominelli, Yuri Sampaolesi, Bartolini, Brunori (37’st Santinelli), Lucchetti, Mazzarini, Capitani (15’st Ginesi), Garuti (20’st Piancatelli), Beta, Palazzi, Rocchi. (A disp. Angelani, Simone, Scortechini, Rango, Ortolani, Maggiori). All. Fenucci.

GABICCE GRADARA: Cappuccini, Grandicelli, Semprini, Morini (24’st Bergamini), Gabrielli, Costa, Costantini (44’st Finotti), Domini, Torsani, Mani, Pierri. (A disp. Nobile, Magi, Fuzzi, Tombari, Betti). All. Angelini.

ARBITRO: Tarli di Ascoli Piceno.

RETI: 2’st Torsani, 49’st Mani.

NOTE: ammoniti Yuri Sampaolesi, Capitani, Mazzarini, Gabrielli; recupero 1’ pt e 5’ st; spettatori 150 circa.

Pungono i neo acquisti, entrambi entrati a gara in corso, in un match che metteva in palio opposti obiettivi. Il guizzo di Pieralisi, arrivato dalla Biagio Nazzaro, sortisce l’unico effetto di illudere il Moie Vallesina, raggiunto dall’illustre ex Giuliani, volto nuovo nell’attacco dell’Osimo Stazione. Prosegue il digiuno di successi della squadra di Rossi che non sfrutta la chance di riprendere la marcia verso la zona che conta. Acciuffa un pareggio prezioso in ottica salvezza l’Osimo Stazione che si risolleva dopo il brutto scivolone con la Pergolese.

Nel primo tempo domina il Moie Vallesina che però non concretizza timbrando un palo con Paolucci e fallendo un penalty con Mosca, ipnotizzato da un Bottaluscio determinante in svariate circostanze. Nella seconda frazione l’Osimo Stazione esce dal guscio, ma l’ingresso di Pieralisi esalta i rossoblù, in vantaggio con la conclusione velenoso dell’ex Biagio. I ferrai hanno il merito di crederci fino in fondo risalendo la corrente a dieci minuti dal termine con Giuliani, vecchia conoscenza dei tifosi locali essendo stato tra gli artefici dell’ascesa in Promozione nel 2019, che punisce la leggerezza della retroguardia locale. Il Moie Vallesina rinvia ancora l’appuntamento coi tre punti che latitano da oltre un mese.

MOIE VALLESINA – OSIMO STAZIONE 1 – 1

MOIE VALLESINA: Anconetani, Gregorini, Cameruccio, Carboni, Balducci, Marini, Pandolfi (7’st Pieralisi), Mosca (20’st Costantini), Rossetti, Sassaroli (35’st Fabrizi), Paolucci (42’st Drubyzliak). All. Rossi.

OSIMO STAZIONE: Bottaluscio, Caruso, Pizzuto, Staffolani, Strologo, Rinaldi, Gyabaa, Giri (30’st Karalliu), Pesaresi (21’st Giuliani), Camilloni (45’st Ippoliti), Coppi. All. Michettoni.

ARBITRO: Serpentini di Fermo.

RETI: 30’st Pieralisi, 40’st Giuliani.

Colpo grosso del Barbara Monserra, che espugna di rigore il campo del Mondolfo Marotta, che cade ancora davanti al pubblico amico. Gara molto equilibrata tra le due formazioni, con il primo tempo che si chiude a reti bianche e con poche emozioni. Lampo di Pantaleoni sulla destra, ma sul cross teso in area non c’è nessun compagno pronto a ribadire in rete. Ospiti che invece colpiscono un palo su azione confusa. Nella ripresa al 28’st cambia tutto, con l’arbitro che decreta un rigore in favore del Barbara Monserra il fallo commesso da Tamburini su Castignani, nonostante le proteste locali. Dal dischetto Nardone non sbaglia e porta in vantaggio gli ospiti. Il Mondolfo Marotta prova a raggiungere il pareggio, ma sul colpo di testa da parte di Paolini, è la traversa a salvare il Barbara Monserra, che difende poi fino al termine il minimo vantaggio ed esulta per i tre punti. Continua il momento magico per gli uomini di Mancini, che salgono al quarto posto. 

MONDOLFO MAROTTA-BARBARA MONSERRA 0-1

MONDOLFO MAROTTA: Mattioli, Tamburini, Gregorini, Morganti, Rosati, Scrosta , Orciani, Creatore, Rragami, Pantaleoni, Paolini . ALL: Sartini.

BARBARA MONSERRA: Pigliapoco, Coltorti, Giobellina, Carbone, Omenetti, Pierpaoli, Calcina, Serpicelli, Brega, Nardone , Castignani. ALL: Mancini.

Arbitro: Gasparoni di Jesi. 

Reti: Nardone ’28 st (rigore).

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS