Bimbo di sette anni ucciso a bastonate dal convivente della mamma. Grave la sorellina

Un bimbo di 7 anni è stato ritrovato morto all’interno di un’abitazione di Cardito in provincia di Napoli. La sorellina, di 8 anni, è stata ricoverata d’urgenza all’ospedale Santobono di Napoli. Un terzo minore, di 4 anni, è illeso.

E’ il bilancio di un raptus di violenza domestica avvenuto nel tardo pomeriggio di domenica, di cui, a quanto pare, sarebbe responsabile il convivente della madre dei piccoli, Tony Sessoubti Badre, 24 anni, nato in Italia da genitori tunisini attualmente in stato di fermo.

Sul fatto indaga la Polizia allertata da una telefonata.

Le cause della morte del bambino sono ancora in corso di accertamento. La sorellina, fuori pericolo ma col volto completamente tumefatto, avrebbe raccontato agli inquirenti di percosse a colpi di scopa.

Sul posto gli agenti stanno ascoltando la mamma che non sarebbe stata presente al momento del pestaggio e avrebbe detto che i bambini erano caduti per le scale.

All’origine della tragedia ci sarebbe una violenta lite familiare. Secondo una prima ricostruzione l’uomo avrebbe aggredito e picchiato a sangue la convivente e i figli con furia brutale.

Alessandro Molinari
Author: Alessandro Molinari

Sono un amministratore

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Tag
Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS