Bike sharing, la bicicletta elettrica per il pass in centro contro multe e… ticket

Narciso Ricotta in Piazza Mazzini

Presentato il progetto dal candidato del centrosinistra Narciso Ricotta

di Maurizio Verdenelli

Il pass 24 h in centro ed insieme la ‘ricetta’ contro le multe, la mancanza di parcheggi gratuiti adiacenti al centro (e contro il ticket di quelli a pagamento, tenuto ‘saldo dal Comune anche durante il lock down a differenza di Civitanova Marche) si chiama Bike Sharing. Insomma la bici final ente sulla Città in Collina. Bicicletta sì ma doverosamente elettrica, capace cioè di far pedalare senza la lingua a penzoloni anche agli anziani ‘ da via dei Velini al centro storico’. Parola e progetto di Narciso Ricotta nel suo ruolo non di assessore in carica (“Non ci sarebbe più tempo”) ma di candidato sindaco del centrosinistra. “Se batto Sandro Parcaroli, bike sharing sarà una realta’. In ogni caso, mi impegnero’ perché possa rappresentare in un prossimo futuro un modello di mobilità eco-sostenibile a vantaggio della qualità della vita. La politica certo non la lascerei per una battuta d’arresto. La faccio da quando avevo 15 anni, nella Dc di uomini come Ciaffi, Tambroni, Foschi. A buon intenditor poche parole…”.

Matteo Forconi

Poche parole servono anche per descrivere il progetto, curato da NMG di Civitanova Marche (societa’ dei fratelli Matteo e Nicola Forconi, il primo amministratore) con bici della ditta ‘Bikers’ di Pollenza. In piazza Mazzini, dove si è svolta la dimostrazione, c’è Matteo Frontoni: “La bici è elegante, motore silenzioso”. Un piccolo gioiello della tecnica del costo unitario di mille euro. Ce ne vorranno 50 o 60 per i sette point disseminati in città partendo dalla ‘stazione centrale’ del polo Bertelli, dove e’ prevista la prima stazione fotovoltaica per ‘caricare’ le bici. Che come i cavalli, tanti anni fa, si potranno cambiare nelle altre sei stazioni ‘di posta’ tramite apposita app. Costo dell’operazio e per l’ente pubblico: cento ila euro circa. Dice Ricotta: “Si tratta pure di un prezioso pass continuo per il centro. Ci saranno piste ciclabili e abbonamenti accessibili con costi sociali a carico dell’ente”. Matteo Forconi:”Abbonamenti modellati sulla giornata, sul week end, mensili e pure annuali”. Quanto costerà la ‘giornata’ in bici sulla ‘città in collina’? Nessuno si sbilancia veramente. Ma pare attorno ad un euro. Si partirà con un target chiaro: i diecimila studenti universitari. Per allargare poi ai turisti, ai cittadini e agli enti commerciali. “Per le stazioni fotovoltaiche si pensa a soluzioni tecnico-urbanistiche in linea con la storia ed i vincoli del Capoluogo”.

Al momento il polo Bertelli, dove è previsto pure il nuovo scalo FS, rappresenta la ‘Stazione Centrale’ da cui partire per aree situate nei parcheggi Sferisterio, Mazzini, Garibaldi, Pizzarello (terminal bus) ed ancora il Centro Città fino a raggiungere Santa Croce: l’altra ‘cima Coppi’ del Giro che Ricotta vuole vincere a settembre.

Ti potrebbero interessare

Articoli più letti della settimana

Articoli più condivisi