Biagio Nazzaro, corsa complicata: non sfonda nemmeno il Gabicce Gradara

Mister Trillini della Biagio

PROMNOZIONE – Punto in ottica salvezza per il Villa San Martino: Barbara Monserra invece si mangia le mani

La punizione del neoentrato Paoli all’ultimo secondo di recupero complica sempre più la rincorsa della Biagio Nazzaro ai playoff, lontani 4 lunghezze, e regala al Villa San Martino un punto di platino in ottica salvezza. Privo dello squalificato Cardinali, il tecnico rossoblù Trillini adatta capitan Cecchetti al centro della difesa e lascia in panchina Canulli rilanciando Parasecoli da trequartista alle spalle di Montagnoli. Senza l’infortunato bomber Messina, il mister rossoverde Pompei schiera un undici giovanissimo con sette fuoriquota e l’aggiunta di due classe 2002 dal primo minuto.

La Biagio passa al primo affondo con l’incursione di Agostinelli che fredda Azzolini su servizio di Guerri. I pesaresi provano a reagire peccando però d’incisività. A inizio ripresa Pompei eleva il grado d’esperienza con gli inserimenti di Lucio Tartaglia al centro dell’attacco e di Paoli in cabina di regia. In ripartenza la Biagio ha la chance del raddoppio con Montagnoli che sciupa la palla recuperata in mediana da Borocci, pericoloso in seguito con un rasoterra bloccato da Azzolini. Il pareggio è invece dilapidato da Francesco Tartaglia di testa su traversone dalla sinistra di Bonci. In contropiede i chiaravallesi sono sempre insidiosi, ma Montagnoli spreca un’altra opportunità dopo aver slalomeggiato tra diversi avversari. Il Villa San Martino non punge, ma ha il merito di crederci fino in fondo. Il premio arriva in zona Cesarini con la perla di Paoli che evita la sconfitta e allunga la serie positiva rimanendo a +2 dalla zona playout. La Biagio ci resta molto male.

Il tabellino della gara.

BIAGIO NAZZARO  VILLA SAN MARTINO  1 – 1

BIAGIO NAZZARO: Minardi, Terranova, Guerri (30’st Bocchini), Petoku, Ortolani, Cecchetti, Agostinelli, Carboni, Montagnoli (39’st Coppari), Parasecoli (17’st Canulli), Borocci. (A disp. Sartarelli, Brocani, Pacenti, Gamardella, Severini, Scheffer). All. Trillini.

VILLA SAN MARTINO: Azzolini, Fabbri, Bonci, Righi, Cecchini (36’st Pasini), Montanari, Ugolini (10’st Paoli), Ascani, Giannelli (1’st Lucio Tartaglia), Francesco Tartaglia, Marinelli (30’st Pascucci). (A disp. Cocco, Zaccarelli, Bartolucci, Angelini, Balleroni). All. Pompei.

ARBITRO: Ulisse di Macerata.

RETI: 4’pt Agostinelli, 49’st Paoli.

NOTE: ammonito Paoli; recupero 1’pt e 6’st; spettatori 300 circa.

Non sfonda il Gabicce Gradara che rimane in zona playout. Sale a tre risultati utili la serie positiva del Barbara che si rammarica però per le occasioni non capitalizzate nella ripresa, tra cui un calcio di rigore con Nardone. Le numerose assenze (squalificati Torsani, Domini, Fattori e Costa, infortunato Tombari) creano problemi a volontà ad Angelini che schiera Franca e Gabrielli al centro della difesa, rispolvera il totem Bartolini in attacco e lancia la promessa Magi (classe 2007) in mediana. Fronteggia defezioni importanti anche Mancini, senza attacco per gli infortuni di Brega e Ubertini e privo di Pierpaoli nella zona nevralgica.

Parte deciso il Gabicce Gradara, vicino al vantaggio con l’inzuccata di Costantini parata da Pigliapoco e con la conclusione alta di Pierri. La chance più nitida del primo tempo capita a Grandicelli che alza la mira al termine della ripartenza avviata da Costantini e rifinita da Bartolini. La replica del Barbara è affidata a Carbone che impegna Tacchi dalla distanza.

La squadra di Mancini alza la voce nella ripresa che inizia con la deviazione mancata da Nardone da posizione invitante e con l’intervento risolutivo di Tacchi sull’incursione di Serpicelli, ispirata dall’affondo di Castignani. Quest’ultimo si guadagna a contatto con Pierri un rigore che Tacchi respinge ipnotizzando Nardone che poco dopo si vede respingere sulla linea di porta da Gabrielli una conclusione a botta sicura. Il Barbara trova anche il gol con Omenetti, ma l’arbitro Cesca lo annulla per fuorigioco.

Il tabellino della gara.

GABICCE GRADARA  BARBARA MONSERRA  0 – 0

GABICCE GRADARA: Tacchi, Betti, Semprini, Magi (28’st Morini), Franca, Gabrielli, Costantini (32’st Scarpellini), Grandicelli, Bartolini, Mani, Pierri. (A disp. Francolini, Tombari, Bergamini, Fuzzi, Andreoni, Bacchini). All. Angelini.

BARBARA MONSERRA: Pigliapoco, Coltorti, Giobellina, Carbone, Togni, Omenetti, Ferrero, Serpicelli, Calcina, Nardone, Castignani. (A disp. Rossi, Gatti, Ambrosini, Tronti, Grilli, Gnahe, Nacciarriti, Buratti). All. Mancini.

ARBITRO: Cesca di Macerata.

NOTE: ammoniti Castignani, Ferrero, Coltorti, Carbone, Mani; corner 4-4; recupero 1’pt e 5’st; spettatori 150 circa.

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS