Beffa Ancona, Gubbio espugna il Del Conero

SERIE C – Un gol allo scadere di Di Stefano condanna i dorici

L’Ancona perde l’imbattibilità in campionato pagando una clamorosa leggerezza nel finale del numero uno Perucchini. Prosegue il volo del Gubbio che mostra compattezza e solidità nonostante i 68 minuti in dieci piazzando la zampata vincente nel momento in cui torna in parità numerica per il doppio giallo a Mondonico.

Rispetto all’undici schierato nell’infrasettimanale apporta una sola variazione Colavitto che ripropone De Santis al centro della difesa con Mondonico. Il compito di spingere spetta a Mezzoni e Martina, mentre il giovane Simonetti e Paolucci sono le mezzali di un centrocampo in cui i tempi di gioco vengono dettati da capitan Gatto. Ancora assente Petrella, si tiene stretta la maglia da titolare Moretti nel tridente, completato dalla forza fisica di Spagnoli e dalla fantasia di Di Massimo a sinistra. Dall’altra parte l’esperto Braglia lascia in panchina Mbakogu e l’ex Jesina e Monticelli Bontà, reduci da infortuni, puntando sull’argentino Vazquez come riferimento avanzato con il trio di trequartisti alle sue spalle formato da Arena, Spina e Bulevardi. Nella zona nevralgica Toscano e Rosaia assicurano dinamismo e inserimenti, dietro Portanova e Redolfi erigono il muro centrale con Corsinelli e Bonini sulle corsie laterali. Tra i rossoblù non passa inosservata la presenza dei figli d’arte Gianluca Signorini e Daniele Portanova, senza dimenticare Edoardo Artistico, nipote di Edoardo che collezionò 56 gare e 26 reti con l’Ancona tra il 1994 e il 1996. 

Il primo brivido lo procura subito Spina che s’invola in contropiede sugli sviluppi di un corner dei dorici, resiste al ritorno di Mezzoni e Martina ma si lascia ipnotizzare dall’uscita provvidenziale di Perucchini. L’inserimento di Paolucci, liberato da Spagnoli, lascia in dieci già a metà del primo tempo il Gubbio che perde il difensori Redolfi, espulso per il fallo su Paolucci lanciato a rete. Sulla successiva punizione Di Massimo sfiora la traversa con una traiettoria velenosa. Nonostante l’inferiorità numerica gli umbri restano insidiosi sollecitando Perucchini con una ripartenza a tutta velocità su Arena e fallendo un’altra nitida opportunità con Spina. L’Ancona graffia invece con Moretti, sul quale risponde da campione Di Gennaro. 

Nella ripresa il Gubbio mantiene il possesso palla gol rischiando quando Simonetti piazza la deviazione vincente sul tentativo di Spagnoli, ma l’arbitro Andreano annulla per un tocco di mano. Il timoniere biancorosso Colavitto toglie capitan Gatto e adotta uno schieramento a trazione anteriore a quattro punte, ma la sua mossa si rivela deleteria. Il secondo giallo a Mondonico per un ingenuo fallo di mano alimenta le velleità del Gubbio che esulta con il neo entrato Di Stefano, bravo a crederci su una palla innocua sfuggita a Perucchini. Come la scorsa stagione, il Del Conero regala una grande soddisfazione agli umbri. L’Ancona riflette sulle proprie leggerezze.

Il tabellino

ANCONA – GUBBIO 0-1

ANCONA (4-3-3): Perucchini; Mezzoni, Mondonico, De Santis, Martina; Simonetti (26’st D’Eramo)(32’st Pecci), Gatto (26’st Mattioli), Paolucci (13’st Prezioso); Moretti, Spagnoli, Di Massimo (13’st Lombardi). (A disp. Vitali, Piergiacomi, Bianconi, Brogni, Barnabà, Fantoni). All. Colavitto.

GUBBIO (4-2-3-1): Di Gennaro; Corsinelli, Portanova, Redolfi, Bonini; Toscano (31’st Di Stefano), Rosaia (44’pt Morelli); Arena, Spina (20’st Francofonte), Bulevardi (20’st Vitale); Vazquez (20’st Artistico). (A disp. Meneghetti, Semeraro, Bontà, Signorini, Mbakogu, Tazzer). All. Braglia.

ARBITRO: Andreano di Prato.

RETE: 41’st Di Stefano.

NOTE: spettatori 3037, di cui 1138 abbonati, per un incasso di 22549 euro; espulsi al 22’pt Redolfi per fallo su chiara occasione da rete e al 37’st Mondonico per doppia ammonizione; ammoniti mister Braglia, Di Gennaro, Simonetti, Arena, Moretti, Corsinelli, Prezoso; recupero 4’pt e 4’st.

Michele Raffa
Author: Michele Raffa

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS