Beccati con oltre un chilo di hashish e 4.000 euro: nei guai coppia di minorenni

Fermati in piazza Ugo Bassi

Nei giorni scorsi la Squadra Volanti ha proceduto all’accompagnamento in flagranza di reato ai sensi dell’art. 18 bis del Codice del Processo Minorile di due minori italiani, un ragazzo di 17 anni e una ragazza di 16 anni, trovati in possesso di 1,164 chilo di hashish.

Il giovane, già noto per precedenti denunce, è stato notato dagli agenti mentre stazionava alla fermata dell’autobus in zona Posatora con atteggiamenti sospetti. Poi si è addentrato a passo spedito all’interno del parto dove l’ha raggiunto la ragazza.

I poliziotti, insospettiti dal comportamento, hanno informato le altre unità operative e hanno raggiunto un punto alto al fine di scrutare meglio i movimenti. Dopo pochi minuti, il ragazzo, che appariva molto agitato, si è allontanato da solo correndo verso la strada, mentre la ragazza è stata raggiunta da due agenti che l’hanno identificata.

Una volta terminato il controllo di Polizia, la ragazza è stata avvicinata nuovamente dal 17enne in un punto appartato. I due, pensando di non essere visti si sono scambiati qualcosa e poi si sono allontanati separatamente verso la zona del Piano. Poco dopo si sono ricongiunti in Piazza Ugo Bassi dove i poliziotti li hanno fermati e sottoposti ad un controllo. Il 17enne con atteggiamento polemico e provocatorio cercava di attirare l’attenzione degli agenti, mentre la ragazza cercava di uscire dalla visuale degli agenti nel tentativo di defilarsi dietro la pensilina degli autobus. Il movimento non è passato inosservato e la 16enne è stata subito bloccata. Sotto al giubbotto nascondeva 12 panetti e mezzo panetto di hashish dal peso complessivo di 1,164 kg. Inoltre, aveva un piccolo marsupio a tracolla con un ingente quantitativo di banconote di piccolo taglio (4.356 euro) e un bilancino di precisione perfettamente funzionante. Il tutto è stato sottoposto a sequestro.

I due minori sono stati portati in Questura, dove sono stati affidati ai rispettivi genitori con l’obbligo in capo agli stessi di vigilare sul loro comportamento e di tenerli a disposizione del Pubblico Ministero ai sensi dell’art. 18 bis del Codice del Processo Minorile.

Il P.M. ha richiesto al Tribunale per i Minorenni di Ancona l’applicazione di misura cautelare in carcere e in una di collocamento in comunità. Pertanto, all’esito dell’udienza di convalida, il Tribunale per i Minorenni di Ancona ha disposto nei confronti del ragazzo la misura cautelare del collocamento in Istituto Penitenziario minorile, mentre nei confronti della ragazza la misura del collocamento in comunità.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS