Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views : Ad Clicks : Ad Views :

Basket, monopolio marchigiano in serie B: tutti i movimenti delle sette squadre

img
Riccardo Pederzini approda a Jesi

MERCATO – L’Aurora Jesi si rinforza con l’ex Piacenza Pederzini, la Rossella Civitanova sogna Valerio Amoroso: Fabriano firma Del Testa

Il prossimo sarà un campionato di serie B con una forte impronta marchgiana. Saranno infatti sette le squadre che si daranno battaglia, entusiasmando il proprio pubblico derby dopo derby. Alle già consolidate Ristopro Fabriano, Goldengas Senigallia, Luciana Mosconi Ancona, Rossella Civitanova e Porto Sant’Elpidio, vanno ad aggiungersi la promossa Premiata Montegranaro e la nobile decaduta Aurora Jesi, in B dopo 22 anni di A. Il mercato di quest’ultima, per ragion dovuta è incentrato al ribasso, ma allo stesso tempo vuole subito essere protagonista con l’obiettivo playoff ben stampato in mente. L’arrivo di Riccardo Pederzini dall’A2 con Piacenza, ufficialità dell’ultima ora, regala a coach Valli un’ala di enorme affidamento. Per andare di pari passo con le ambizioni prefissate, la squadra ad oggi si è assicurata dalla Juvecaserta il play Bottioni, in più è arrivato un gran tiratore come Magrini; occhio anche al prezioso supporto che potrà dare Giampieri. Discorso totalmente opposto per la Sutor Montegranaro la quale dovrà obbligatoriamente rinforzarsi per essere certa di voler proseguire la propria gloriosa ascesa verso le categorie che le competono. Ad oggi il mercato è apparentemente fermo con la sola conferma del giovanissimo coach Ciarpella (appena 25enne), nell’area è caldo il nome di Valerio Polonara in uscita dalla Luciana Mosconi. Ancona dal canto suo proverà ad alzare enormemente l’asticella. Se lo scorso anno ha sfiorato i playoff, quest’anno sono un obiettivo dichiarato. Sul taccuino dei dirigenti luccica il nome dell’esterno della Poderosa Montegranaro Filippo Testa,  ma restando coi piedi ben saldi a terra la Luciana Mosconi è ripartita da tre certezze come Centanni, Baldoni e Redolf, mentre tra i volti nuovi spicca sicuramente quello di Michele Ferri, playmaker di assoluta caratura che la B l’ha già vinta con Forlì nel 2016. Anche nel reparto lunghi non si scherza con l’esperienza di Rinaldi, reduce da due anni in A2 a Jesi e con Quaglia sotto canestro. Pochissimi innesti e il roster può far sognare. In casa Rossella Civitanova invece, si punta decisamente a far meglio rispetto alla scorsa stagione costellata di alti e bassi, conclusa nel limbo tra i playoff e i play out e sfortunata per il grave infortunio occorso a Pierini tagliato fuori nel finale di campionato. Proprio dalle torri gemelle Pierini-Amoroso riparte Civitanova che ha salutato coach Millina per dare il benvenuto a Domizioli. Tra gli arrivi spicca sono il nome del play Bellini, ma il sogno nel cassetto è la firma di Valerio Amoroso. L’ex Poderosa è richiestissimo in A2, ma l’opportunità di ricongiungersi con il fratello Francesco può convincere il lungo a sposare la causa rossoblu. In quel caso il dominio a ferro della Rossella sarà assoluto. Pronta a confermarsi la Goldengas Senigallia con tutte le possibilità del caso di centrare ancora una volta i playoff. Se lo augura anche il confermato coach Foglietti che potrà ancora fare affidamento sull’inossidabile Pierantoni, giunto alla 18esima stagione in biancorosso totalizzando ben 503 presente. Il tecnico ritroverà anche Giacomini e Gurini, salutano Maggiotto e Morgillo. E’ tornato Paparella, mentre il giovane Valentini e Massi sono le novità assolute in casa Goldengas. L’addio dello storico sponsor Malloni ha ridimensionato notevolmente le ambizioni del Porto Sant’Elpidio. Ciononostante la società ha formalizzato l’iscrizione al prossimo campionato puntando fortemente sulla politica giovanile. E’ di oggi l’ufficialità che coach Schiavi non sarà più la guida tecnica dei biancazzurri, i quali si affideranno con ogni probabilità a Gianluca Pizi che verrà promosso da vice a head coach. Ad oggi il roster non presenta nessuna novità, ma l’obiettivo numero uno è il centro Mitt in uscita dalla Rossella. Discorso diametralmente opposto per la Ristopro Fabiano, unica società marchigiana in pieno fermento sul fronte mercato e au passo dal completare il fortissimo roster. I tanti addii, sono stati già rimpiazzati dai numerosi arrivi. L’ultimo in ordine cronologico quello di Maurizio Del Testa, guardia ex Matera, vicino l’arrivo anche di  Guaccio. Il super colpo invece è l’oro olimpico di Atene 2004 Luca Guerri, centro che per la prima volta scende in B nella sua memorabile carriera. Gli arrivi di Petrucci, Fratto, Merletto e Paolin solidificano l’ossatura di una Janus che parte con i galloni di una delle formazioni favorite alla vittoria finale.

 

  • Facebook
  • Twitter
  • Google+
  • Linkedin
  • Pinterest
This div height required for enabling the sticky sidebar