Basket Fermo, vittoria nei secondi finali

La partita è stata un crescendo di emozioni che sono esplose proprio nei momenti conclusivi della gara

Combattutissima partita quella svolta alla Palestra Coni di Fermo tra il Forno a Legna Frinconi e lo Sporting di Porto Sant’Elpidio. Ne esce vittoriosa per un soffio la squadra di casa che consolida la quinta posizione in classifica. Il Basket Fermo, nonostante l’assenza importante del suo capitano Marco Quondamatteo e l’infortunio in riscaldamento di Paolo Santini, riesce a contenere i giovani atleti dello Sporting e superarli nei secondi finali.

La partita è stata un crescendo di emozioni che sono esplose proprio nei momenti conclusivi della gara. Il primo quarto a conduzione elpidiense con i ragazzi del Del Buono aggressivi, veloci e precisi a canestro contro i fermani poco reattivi in difesa e, in attacco, alla ricerca di un tiro da tre che non arriva. La musica cambia a partire dal secondo quarto con la squadra di casa meglio organizzata in difesa e più incisiva nei duelli in attacco. Le prime realizzazioni dalla distanza riducono il distacco che si era creato nel primo quarto.

La parità nel punteggio all’intervallo lungo si mantiene, in pratica, per tutta la partita successiva, fino ai concitati secondi finali. 57 pari a un minuto dalla fine quando Andrea Martinelli realizza un canestro combattuto che apre speranze di vittoria per il Basket Fermo, speranze consolidate dalla successiva penetrazione di Davide Mezzabotta che subisce fallo a quattordici secondi dalla fine. I due tiri liberi realizzati aumentano la consapevolezza di poterne uscire vincitori. Dopo il time-out dello Sporting e la rimessa in attacco, De Florio si prende un tiro da otto metri in arretramento che insacca dopo il rimbalzo sulla tabella. Gelo sul lato fermano degli spalti. Tutto riaperto a undici secondi alla fine. Dopo un doppio time-out si riparte con i fermani in attacco intenzionati a tenere palla e gli elpidiensi a fare fallo. Quello che accade, invece, è che i fermani perdono clamorosamente palla lasciando la ripartenza agli elpidiensi che, a loro volta, non riescono a gestire l’azione e si fanno rubare palla dalla difesa fermana che riparte in attacco. L’atteso fallo degli ospiti nei secondi finali non arriva lasciando la vittoria ai padroni di casa e l’ira nel volto e nelle parole di coach Del Buono.

Una bella ed emozionante partita dove, a conti fatti, è stata decisiva la precisione ai tiri liberi. È la prima volta, forse, che il Basket Fermo vince una partita per l’imprecisione ai tiri liberi degli avversari, di solito succede il contrario e questa volta va bene così. Da sottolineare la prestazione di Andra Martinelli e la sicurezza sia in difesa che in attacco di Kennfil Bernard. Ottimo, poi, ancora una volta Alessandro Guenci MVP della partita e miglior realizzatore dell’incontro.

Tabellino:

Forno a Legna Frinconi Basket Fermo – Sporting Basket Club Porto Sant’Elpidio  61 – 60

Parziali: 15-23, 17-10, 12-10, 17-17

Progressivi: 15-23, 32-33, 44-43, 61-60

Forno a Legna Frinconi Basket Fermo: Bernard 8, Poggi, Mezzabotta 6, Guenci 18, Santini n.e., Dania 2, Cipriani, Pedicone 4, Pelacani (cap.) n.e., Martinelli 14, Anibaldi 2, Del Buono 7. All.re Marilungo, vice all.re Valentini.

Sporting Basket Club Porto Sant’Elpidio: Di Pietro 11, Buscarini n.e., Marzetti 13, De Florio 11, Cognigni 6, Totò (cap.) 4, Orsini 8, Toso 7, Federici, Zannoni n.e. All.re Del Buono

Tiri da 3: Fermo 4, P. Sant’Elpidio 5

Tiri liberi: Fermo 13 su 20 (65%), P. Sant’Elpidio 7 su 19 (37%)

Falli: Fermo 19 con antisportivo a Poggi, P. Sant’Elpidio 20 con tecnico a Di Pietro

Nessun uscito per 5 falli

Arbitri: Niccolò Nisi di Ancona e Luca Avaltroni di Fano (PU)

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS