Barche abbandonate: il Comune le mette in vendita

Sono imbarcazioni recuperate nel 2022. Presto un avviso pubblico per le condizioni di acquisto

In vendita i natanti abbandonati nelle aree di rimessaggio pubbliche di Grottammare. Il tutto in base all’articolo 923 del Codice Civile in base al quale “le cose mobili che non sono proprietà di alcuno si acquistano con l’occupazione”. Il Comune di Grottammare ha acquisito al proprio patrimonio 15 imbarcazioni e natanti rimossi dall’arenile nel corso del 2022. Le condizioni di rimozione maturano quando, nonostante i solleciti, i proprietari non regolarizzano la sosta delle imbarcazioni nelle aree di rimessaggio.

La decisione di procedere alla vendita è stata deliberata dalla Giunta comunale. A breve, verrà emesso un avviso pubblico per portare a conoscenza degli interessati le condizioni di acquisto e tutti i dettagli sui beni. I natanti saranno venduti in un unico lotto, al cui interno sono presenti anche una canoa, un pedalò e barche di varie dimensioni. Il valore stimato dell’intero lotto è stabilito in 1000 euro.
Per quanto riguarda lo stato di conservazione, la maggior parte dei natanti necessita di interventi di ripristino importanti che probabilmente eguagliano o superano il valore di mercato. Due imbarcazioni sono dotate di motori fuoribordo (Evinrude 20 e Evinrude 521) che, visto lo scarso stato manutentivo ed il lungo periodo di inutilizzo, necessitano di una approfondita revisione meccanica.
In considerazione dello stato dei beni, la procedura di valutazione si è svolta senza l’ausilio di periti specializzati, bensì, attraverso il confronto con articoli analoghi presenti sui principali portali di compravendite on line tra privati.

“Il prezzo di una imbarcazione o di un natante usato dipende da numerose variabili – spiega nella relazione valutativa l’ing. Pierpaolo Petrone, responsabile dell’area Assetto del territorio -, che è necessario considerare per identificarlo in modo appropriato. Nel nostro caso, trattandosi di beni di bassissimo valore individuale (tra i 100 e i 200 euro cadauno) ed in pessimo stato manutentivo, è stata effettuata un’analisi di mercato sui portali di compravendita di barche usate, consultando i prezzi di imbarcazioni simili. Tale analisi permette di avere un valore di massima, posto che ci sono poi numerosi altri dettagli che devono essere considerati, stato di conservazione degli elementi, come lo scafo o i motori, lo stato di manutenzione generale, difetti evidenti”.

Author:

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS