Banca Macerata, inaugurato il nuovo Punto Consulenza a Fiuminata

Alla cerimonia erano presenti il Prefetto di Macerata, Iolanda Rolli, i sindaci di Fiuminata e Serrapetrona, il Pro Rettore dell’Università di Camerino ed altre autorità locali

Banca Macerata continua la sua espansione meditata e progressiva nel territorio di riferimento con l’inaugurazione di un nuovo BPrM Punto Consulenza a Fiuminata, che segue quello di Serrapetrona già attivo dallo scorso mese di gennaio 2019. Il nuovo punto operativo restituisce alla comunità fiuminatese un servizio essenziale, quello bancario, per la ripresa economica di quel territorio profondamente colpito, come tutta la zona montana, dal terribile terremoto del 2016.

Quindi Banca Macerata fa scelte diverse da quelle effettuate da altri Istituti bancari, che invece hanno chiuso le filiali in diversi centri dell’entroterra maceratese; con ciò confermando e consolidando la sua natura di “Moderna Banca locale”, orientata al sostegno del territorio,  che coniuga un approccio tradizionale – dato dalla presenza fisica di ambienti e consulenti dedicati, particolarmente importante per popolazioni mediamente più anziane – con la disponibilità di strumenti innovativi di servizio, quali una consulenza professionale e un Bancomat “evoluto”, tramite il quale possono essere effettuati 24 ore su 24, 7 giorni su 7, tutti i principali servizi normalmente richiesti “in cassa”.

Alla cerimonia era presente il Prefetto di Macerata, Iolanda Rolli, sempre attenta alle esigenze della comunità, oltre ai sindaci di Fiuminata e Serrapetrona, il Pro Rettore dell’Università di Camerino ed altre autorità locali. Insieme a loro, un nutrito gruppo di persone ha partecipato all’inaugurazione, e l’intera comunità di Fiuminata ha festeggiato questa apertura tanto attesa.Tutti gli interventi hanno evidenziato la stima e l’affetto che sempre più circonda Banca Macerata, sempre più vista come Banca che può davvero rappresentare sempre più il riferimento per lo sviluppo economico di famiglie e piccole imprese che operano nel maceratese.

E’ altresì emersa con forza la considerazione che per far sì che tutto il territorio cresca, occorre che la stessa Banca, le aziende locali e le famiglie uniscano le proprie forze ed i propri interessi; insomma che tutti gli operatori economici e sociali facciano “rete” nel superiore interesse della collettività.

 

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS