Bambini di una scuola di Civitanova in videoconferenza con classe di Pechino

Confronto tra culture, tradizioni, interessi

di Angelica Mancini

Due classi dell’istituto My School di Civitanova Marche, unica scuola paritaria bilingue della regione Marche, sono state protagoniste di un evento straordinario. Lunedì 15 aprile gli alunni della classe 5^ Scuola Primaria e della classe 1^ Scuola Secondaria di primo grado si sono collegati in videoconferenza con gli studenti, loro coetanei, della New Talent Accademy di Pechino, in Cina. Un appuntamento che ha suscitato grande interesse sia a livello locale che nazionale, evidenziando l’apertura e la disponibilità della Cina nei confronti dell’istruzione italiana e sottolineando l’importanza sempre maggiore della conoscenza della lingua inglese come competenza fondamentale nella società attuale.

Questa è la seconda tappa di un percorso avviato nell’estate del 2023, quando la Cina ha selezionato per un corso di formazione transculturale solo quattro scuole su tutto il territorio italiano, tra cui proprio la My School, rappresentata dalla Professoressa HE Ping, docente all’Unimc di Macerata, dall’avv. Anna Marconi e dalla dott.ssa Alessandra Marconi. Nel corso di ottobre 2023, i rappresentanti ed i dirigenti delle quattro scuole italiane selezionate, insieme a quelli provenienti da altri Paesi europei ed asiatici, su invito del Beijing International Chinese College e dal Ministero dell’Istruzione del Centro Linguistico Cinese, hanno incontrato a Pechino i rettori di diverse università e i Dirigenti di vari ordini di scuole cinesi per scambiarsi conoscenze e dare vita a progetti futuri. Ed è in questo contesto che la My School ha stabilito una partnership con due istituzioni, la New Talent Academy e la Di 80 Middle School, entrambe di Pechino, ed ha firmato un ulteriore accordo con il Beijing International Chinese College, sottolineando quanto sia cruciale la collaborazione internazionale nel settore dell’istruzione.

Tornati in Italia, la dirigenza e i docenti della My School hanno lavorato intensamente per tradurre le promesse fatte durante gli incontri in azioni concrete. Dopo un lungo iter burocratico, gli alunni della My School hanno finalmente avuto l’opportunità di incontrare i loro coetanei cinesi attraverso una videoconferenza. Utilizzando l’inglese come lingua franca e ponte d’incontro, gli studenti hanno avuto l’occasione di condividere le loro culture, tradizioni e interessi, aprendo la strada a futuri gemellaggi e scambi intercontinentali.

Un’iniziativa che non solo ha permesso alle scuole coinvolte di adempiere al loro compito primario, ossia educare le nuove generazioni, ma anche di realizzare in parte quanto previsto dall’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite. Si tratta di obiettivi ambiziosi, come promuovere il benessere delle persone, la salvaguardia del pianeta o la costruzione di un futuro prospero per tutti, che richiedono sempre più una cooperazione globale e un’apertura mentale alle diverse culture e prospettive.

redazione
Author: redazione

Potrebbe interessarti anche

                       

Articoli correlati

                       

Dalla home
VUOI RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO?

Iscriviti al nostro
canale telegram

Autore

I Più LETTI
DELLA SETTIMANA

I Più condivisi
DELLA SETTIMANA

 

Ultime NEWS